Tutti col naso all'insù: è la notte di San Lorenzo

La notte di San Lorenzo gli occhi di molti romantici sono rivolti al cielo. Si dice cadano le stelle, anche se chi vi scrive negli anni passati è stato ore ed ore, la notte tra il 10 e l'11 agosto, a mirare la volta celeste, ma non ne ha mai vista una. Magari voi sarete più fortunati. Allora quale scusa migliore, in serate calde come quelle di questi giorni, per fare una passeggiatina rinfrescante verso il mare o verso poco illuminate colline, magari con il proprio partner, in una notte dai toni un po' magici?

La luna, giunta all'ultimo quarto, farà poca luce nel cielo. L'ideale per scovare un asteroide luccicante, sognando che i nostri mille desideri si avverino.
E per chi stasera ha un impegno da non tralasciare, nessuna paura. Il picco massimo di stelle cadenti si avrà nella notte tra il 12 e il 13 agosto. Lo garantiscono gli studiosi del cielo. Tutti dunque col naso all'insù inseguendo "sogni di luce". Senza esagerare però o rischierete di tornare a casa con un gran torcicollo che vi farà vedere le stelle, ma non quelle di San Lorenzo.

Commenti  

 
#1 RE: Tutti col naso all'insù: è la notte di San LorenzoSilvia Calandra 2012-08-11 15:02
Bel pezzo, complimenti a chi l'ha fatto.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna