Tragedia ad Agrigento. Esplode un vulcanello morti due bambini

 

Una normale gita domenicale nella splendida riserva naturale di Macalube d'Aragona in provincia di Agrigento. Una zona famosa anche per i vulcanelli, piccole pozze di fango sbuffanti di origine vulcanica. La zona affollata di turisti e visitatori si è trasformata in uno scenario agghiacciante. All'improvviso e senza nessun preavviso o strana anomalia una delle pozze presenti è letteralmente esplosa. Un muro di fango e detriti che ha travolto in pieno padre e due figli.
Una bambina di 7 anni e il fratellino di 10 (inizialmente dato per disperso) sono morti, un carabiniere è salvo. L'esplosione sarebbe avvenuta in una zona in cui è consentito il passaggio delle persone senza alcuna precauzione. Per le ricerche sono utilizzati anche cani soccorritori. Le forze dell'ordine inizialmente cercavano altre possibili vittime o disperse anche controllando le targhe delle auto che erano posteggiate nel parcheggio di accesso alla riserva. Solo in serata è arrivata la conferma che non ci sono altre vittime.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna