Salutiamo il Sindaco "Ollanno" Avanti Borsellino e Giambrone

Se fossimo a Catania l'esclamazione giusta sarebbe... “Clamoroso al Cibali” ma visto che la partita è tutta palermitana l'esclamazione dovrebbe essere un'altra... Leoluca Orlando, l'uomo che alle ultime amministrative, in cui tra le polemiche di brogli, perse contro Diego Cammarata, ma che comunque ottenne 170.542 preferenze personali, si ritira dalla corsa a Sindaco di Palermo.

L'accordo pare si sia raggiunto; non sarà candidato nè alle Primarie nè a primo turno. Orlando e IdV appoggeranno Rita Borsellino che a questo punto, come candidata, assume una dimensione ben diversa nella corsa alle Primarie contro il giovane Ferrandelli e il rottamatore Faraone. Fatto salvo il dato acquisito, che Rita Borsellino diventa la favorita per vincere le primarie, e con tutta la coalizione unita, anche per giocarsi la partita finale, il punto del giorno potrebbe non essere questo, ma quello relativo al motivo del perché Orlando arriva a rinunciare alla sua Palermo. E questo gli abbiamo chiesto.... “Nessuna rinuncia! Il mio è un percorso di coerenza fin dall'inizio, ho sempre detto che non mi sarei voluto ricandidare, avendo fatto il sindaco di questa città già per 10 anni, ma ho anche detto che se non si fossero create le condizioni giuste, non avrei lasciato la città ostaggio di giochi e giochetti di alcune frange del PD. Ho lavorato incessantemente anche assumendo posizioni intransigenti, affinché gli scellerati tentativi di far disperdere il patrimonio del centro-sinistra nella nostra città fossero bloccati, per fare in modo che le primarie si svolgessero su basi chiare e di trasparenza di intenti, ho creduto fin dall'inizio che per Palermo ci volesse un candidato di indiscutibili requisiti morali ed etici, ho lavorato e sacrificato me stesso affinché si arrivasse a una sintesi reale. Rita Borsellino per me e il mio partito lo è. Lei può rappresentare, affiancata anche dall'esperienza e dall'azione politica di IdV, una nuova fase per la nostra città.”

E pare proprio che questo affiancamento sia reale, oggi infatti e forse a sorpresa per qualcuno, in conferenza stampa congiunta con Orlando alla presenza di Giuseppe Lupo, Erasmo Palazzotto e Alberto Mangano, Rita Borsellino ha chiesto a Fabio Giambrone, Senatore IdV e Segretario Regionale del partito, di ricoprire il posto di Vice-Sindaco nella futura Giunta di Governo della città. I giochi sono fatti, salutiamo il Sindaco “OLLANNO” che, a modo suo, ha comunque rappresentato una stagione importante e per certi versi indimenticabile, per molti cittadini palermitani. Con questo vedremo quali nuovi scenari sapranno aprire la nuova coppia Borsellino- Giambrone.

 

 

 

Commenti  

 
#5 L'esclamazioneEnzo 2012-02-13 18:46
sarebbe "minchia"?
 
 
#4 RE: Salutiamo il Sindaco "Ollanno" Avanti Borsellino e Giambronemimmo 2012-02-12 18:34
Ho fatto una ricerca in internet e ho letto che il PCL (Partito Comunista dei Lavoratori) è un partito leninista e trotskista (marxista rivoluzionario) e che proviene dalla sinistra del PRC da cui è uscita nel 2006. Questo partito fa parte della Quarta Internazionale fondata da Lev Trotsky nel 1938. E che ha una sezione a Palermo e in altre provincie della Sicilia, oltre che dell'Italia.


Mi chiedo e chiedo a questi compagni se ha senso dividere la sinistra dal centro (PD e IDV). Io pensò che bisogna unire il centrosinistra anche con i borghesi e i liberali onesti. Per questo sostengo e voto la Borsellino.

Non sarà il massimo, ma credo che i lavoratori con la Borsellino avranno degli amministratori onesti in comune.

Per quanto riguarda la candidatura del PCL spero che il loro candidato sindaco (il giovane Priulla) venga eletto in modo da difendere gli interessi dei lavoratori e delle masse popolari anche nel consiglio comunale.
 
 
+1 #3 Ma a sinistra si candida il PCLSalvatore 2012-02-12 14:26
La sezione di Palermo del Partito Comunista dei Lavoratori (PCL) sta raccogliendo le firme per una candidatura indipendente dai partiti della borghesia (PD e IDV) e nello stesso tempo ha diramato una lettera aperta il 9 febbraio 2012 di cui cito il titolo: LETTERA APERTA ALLE SINISTRE SICILIANE (POLITICHE, SINDACALI, ASSOCIATIVE, DI MOVIMENTO)
SIANO I LAVORATORI, GLI STUDENTI, I DISOCCUPATI A PRENDERE IN MANO I FORCONI : CONTRO MONTI, LOMBARDO, CONFINDUSTRIA, BANCHE, MAFIA.PER UN GOVERNO DEI LAVORATORI IN SICILIA E IN ITALIA

Credo sia un affto importante, i lavoratori, i disoccupati, i precari, gli studenti e le masse popolari della nostra città necessitano di un punto di riferimento politico e sindacale per affrontare gli effetti di una crisi capitalistica che a Palermo, come in tutto il Paese e in Europa (Grecia, Portogallo, Spagna, Irlanda) ha effetti drammatici per i lavoratori e le loro famiglie. La lettera del PCL è importante nella costruzione di un fronte unico di lotta.
 
 
-1 #2 RE: Salutiamo il Sindaco "Ollanno" Avanti Borsellino e GiambroneMike 2012-02-11 17:51
L armata brancaleorlando :D
 
 
-1 #1 RE: Salutiamo il Sindaco "Ollanno" Avanti Borsellino e Giambronegiuseppe sesta 2012-02-11 16:56
Ma dove è il programma della Borsellino ?
Quali sono le cose che vuole per Palermo a parte la investitura a vicesindaco di Giambrone ? O dobbiamo continuare a firmare deleghe in bianco per continuare ad essere presi per i fondelli ?
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna