Referendum per tagliare gli stipendi parlamentari. Ecco come firmare (e perché se ne parla poco)

referendum

Da un po' di tempo gira sui social networks la notizia di un referendum che potrebbe tagliare gli stipendi d'oro dei parlamentari italiani agendo tramite un referendum abrogativo che andrebbe a togliere l'articolo 2 della legge 1261 del 1995. Entro il 26 luglio del 2012 dovranno essere presentate le firme. Ma come mai un argomento così caro agli italiani viene sottaciuto e se è possibile firmare, dove bisogna recarsi?

Innanzitutto state tranquilli. La notizia è stata verificata, esiste una raccolta firme attiva giugno in tutta Italia. Ma allora come mai non ne abbiamo sentito praticamente parlare? Forse perché l'iniziativa nasce da Unione Popolare, non esattamente un partito con una grandissima base o con una struttura in grado di attirare le attenzioni dei grandi media. In caso di successo della raccolta firme, sarebbe difficile che la Corte Costituzionale autorizzasse il quesito referendario, solitamente vietato per le materie di bilancio.

Altro motivo di "distrazione mediatica" è la materia trattata. Un concreto e reale taglio alla diaria dei parlamentari è sicuramente materia scivolosa per molti partiti, compreso quel FLI che aveva dimostrato una timida apertura. Cosa ancora più strana è stata l'ondata, a questo punto puramente emotiva, che ha travolto l'Italia tra gennaio e marzo di quest'anno, quando la commissione parlamentare dimostrava la propria incompetenza nello stabilire se gli stipendi dei nostri parlamentari fossero più alti rispetto al resto d'Europa.

Se anche voi vi siete lasciati riscaldare dalla possibilità di ridurre tramite uno strumento democratico lo stipendio dei nostri indaffaratissimi parlamentari, sappiate che esistono vari modi di lasciare la vostra firma. Potete controllare gli eventi organizzati nelle singole piazze italiane da questo link oppure andare presso l'ufficio elettorale del Comune di Palermo.

Prima di piantare l'ombrellone in spiagga o di partire per le meritate ferie, ricordatevi di come bloccare voi stessi gli sprechi parlamentari.

 

UFFICIO ELETTORALE:
Sede: piazza Giulio Cesare n. 52

Direzione e Segreteria: tel. 091/7403808 – 091/7403797 fax 091/7403817 – 091/7403810
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00; il mercoledì si effettua anche l’apertura pomeridiana dalle ore 15,00 alle ore 17,00.

Commenti  

 
#2 istruttore amministrativo comune di romaaceti donatella 2012-07-06 08:54
era ora............ ............... ............... ............
 
 
+2 #1 RE: Referendum per tagliare gli stipendi parlamentari. Ecco come firmare (e perché se ne parla poco)giovanni 2012-07-03 22:13
Abito a Nova Siri in provincia di Matera, dove posso recarmi per firmare anch io?
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna