Palermo e il giro delle Escort. Cifre da capogiro

 

In nessun modo questa nostra inchiesta vuole esprimere un giudizio sulla disponibilità che ogni individuo ha del proprio corpo, nel bene e nel male questa materia è, o dovrebbe essere, regolamentata dalla legge, la quale dovrebbe anche delineare i confini tra gli atti di disposizione leciti e quelli illeciti. Tanto meno vuole entrare nel merito dello sfruttamento della prostituzione, che è una piaga della miseria dell'animo umano. È però certo che l'offerta esiste e prolifera nel tempo, se c'è una domanda....(parliamo pur sempre del mestiere più antico del mondo).

L'aspetto che vogliamo trattare è legato al giro di affari che ruota intorno alla prostituzione e nel caso specifico a quella on-line, in cui Palermo è una delle città più attive d'Italia, dopo Milano e Roma.

Oggi i siti in cui poter trovare accompagnatrici o accompagnatori sono in grande aumento, ci siamo voluti concentrare su uno dei più cliccati e famosi .................. volendo capire come funziona questo mondo on line e quanto sia diventato facile promuovere prestazioni sessuali a pagamento sulla rete.

Da qualche mese monitoriamo questo sito per capirne le evoluzioni e le dinamiche:

Digitando accompagnatrici, a Palermo, su qualsiasi motore di ricerca compare tra i primi proprio il sito da noi scelto. Inizia la nostra "avventura"...

A) Superiamo un primo messaggio che allerta sui contenuti hot, e con una dicitura inverosimile, che prova a de-responsabilizzare chi ne controlla il giro. Per onor di cronaca riportiamo testualmente: "il sito è un sistema di ricerca di informazioni e di annunci pubblicitari e non ha nessuna connessione o nessuna responsabilità con qualsiasi sito o informazioni individuali menzionati qui. Noi vendiamo SOLAMENTE spazi pubblicitari.....". Letto ciò accediamo tranquillamente alla mappa delle Escort in Italia, divise per città. Il gioco è fatto.

B) Ecco che si può scegliere con serenità la città (nel nostro caso Palermo), così da vedere, come per magia, comparire una pagina con una ventina di foto di promettenti ragazze,( se è questo il genere cercato) – si possono scegliere anche uomini e trans- basta cliccare sulla foto scelta, leggere l'anagrafe della ragazza, i relativi ben descritti servizi e chiamare al cellulare indicato.

Ne vogliamo sapere di più e passiamo alla fase successiva.

C) Iniziamo a chiamare .... dopo numerosi tentativi in cui spieghiamo che non siamo proprio clienti, con relative sbattute in faccia di telefono, (sempre molto cortesemente) troviamo il nostro aggancio... e scatta la fase D.

D) Ci viene dato un indirizzo, solo la via, quando siamo lì chiamiamo nuovamente e ci viene dato l'indirizzo esatto ed il numero civico, sempre in zona, sotto il portone si deve richiamare, non si citofona, si apre il portone e ci viene indicato il piano.

Fase E) l'Incontro. Ci apre una ragazza sulla ventina, di nazionalità, a suo dire, croata ma l'accento conferma che di est si tratta; gentilissima, non vestitissima, parrucca nero brillante, ci accomodiamo in un bilocale di una palazzina fatiscente nei pressi di P.zza Verdi, l'appartamentino sembra appena ristrutturato, comunque bastano pochi minuti e ci viene detto "gioia io con te mezz'ora la perdo, comunque mi devi fare il regalino" (meno 100 euro per PalermoReport). Finite le rassicurazioni del caso sul suo anonimato,

scatta la fase F) Le informazioni. Vanessa, chiamiamola così, è in tour da quando aveva 19 anni insieme a una sua amica... Perché hai iniziato? Per soldi ovviamente. Hai mai avuto brutte esperienze? Si, qualcuna, ma preferisco non parlarne. Quanto resti in una città mediamente? 7 massimo 10 giorni. Che tipo di clientela hai? Di tutto, molti giovani sotto i 40, anche coppie e donne da sole, mai due uomini alla volta, non faccio questo "servizio".

La nostra curiosità aumenta e vogliamo entrare nel merito di ciò che ci interessa di più.

Scatta la Fase G) Il business. Vanessa, quanto guadagni a prestazione? Dipende, in media 30 minuti 150 euro (notiamo che ci ha fatto lo sconto), un'ora 250, poi se qualcuno ha esigenze particolari.... anche 400, e per una notte intera 2.500 euro. Quanto riesci a guadagnare in un mese? Dai 25 mila ai 35 mila euro (ovviamente contanti e tutto in nero)

Come trovi gli appartamenti in cui ricevi i tuoi e le tue fan...? C'è un circuito ben noto a noi del giro, ce li scambiamo tra ragazze in tour. Pagate un affitto? Si, circa 700 a settimana, in nero ovviamente. Ma i proprietari sanno a che vi serve l'appartamentino? Ovviamente si, ma fanno finta di non saperlo del resto li paghiamo bene...

Quanto pagate per inserire la vostra foto sul sito........ 400 euro al mese. Ciascuna? Si, certo, ogni inserzionista.

Quando si parla di cose che interessano, il tempo vola...e visto che ormai la nostra mezzora è finita, anche se amiamo i nostri lettori, altri 100 euro non li vogliamo mollare, salutiamo cordialmente e andiamo via.

Ora è il momento di fare quattro conti e verifiche:

Scopriamo che il sito escortforum.net, (non è stato semplice) è registrato a nome D. A. scusate la cautela... nome italiano ma l'indirizzo e nel Berkshire in Gran Bretagna. Sul sito sono presenti circa 900 ragazze, 25 uomini, 28 trans, cioè un totale di 953 inserzionisti. Se la matematica non è un opinione, 400 euro cada uno, sono circa 380 mila euro al mese, che a loro volta moltiplicati per 12 mesi, ci portano a 4 Milioni e mezzo di euro all'anno. Solo con le escort in Italia, perchè è da rilevare che esiste un sito escort praticamente in ogni paese europeo.

Andiamo agli appartamentini.... ogni mese a Palermo si alternato da 30 a 40 escort, tra donne, uomini e trans che occupano i relativi 30 – 40 immobili con un giro di affitti in nero che supera gli 84 mila euro al mese, cioè oltre il Milione di euro all'anno in regime di no Tax. Alla faccia di chi paga le tasse sulle case, oltre il mutuo, ecc...

Oltre a tutto ciò, notiamo anche che quasi tutti gli inserzionisti hanno progressivamente tolto la tariffa dal proprio profilo, perché questo è probabilmente adescamento e quindi reato ( anche se noi abbiamo fotografato un'inserzione, prima di questo ravvedimento.

Il senso di questa nostra inchiesta era proprio questo, non le ragazze o i ragazzi che decidono di prostituirsi, ma mettere in luce quanto sia facile anche a Palermo accedere a prestazioni sessuali a pagamento fuori dalle strada, ma sopratutto il vertiginoso giro di soldi che si produce in questo settore, e noi parliamo solo di un sito, senza che vi sia alcuna strategia di controllo FISCALE in merito e vogliamo dire, se ci siamo arrivati noi a saperle certe cose......

Oltre a ciò sembra che il fenomeno adescativo... stia arrivando anche su Facebook con strani messaggi di avvenenti e giovani ragazze che invitano a un contatto più approfondito fornendo la loro e-mail o tramite chat telefonica, per poi chiedere soldi sotto il ricatto di rendere pubblico sui social ogni dettagno. ma anche su questo i controlli sembrano latitare. 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna