Palermo assalto in villa di un noto penalista. Legati e imbavagliati figlia e badante

 

È da ritenere che il vaso sia colmo, gli episodi di violenza, furti e rapine a Palermo non si contano più, sempre più frequenti sempre più violenti. Ora arrivano anche gli assalti in villa da parte di bande armate fino ai denti.
Questa volta una bruttissima esperienza è toccata a un noto avvocato penalista della città, lAvv. Gioacchino Sbacchi, già avvocato di Giulio Andreotti. Un commando armato formato da quattro persone ha fatto irruzione nella villa di Mondello del penalista, armati di pistole e con passamontagna. Nell'abitazione al momento dell'irruzione c'erano tre persone, lo stesso avvocato, la figlia e una donna di servizio.

L'avvocato si trovava già a letto, quando avrebbe sentito degli strani rumori provenire dal soggiorno. Alzatosi per andare a controllare è stato bloccato dai malviventi e legato mani e piedi insieme agli altri occupanti presenti nell'abitazione. Un colpo fatto da professionisti, che conoscevano la villa e le abitudini dei proprietari che probabilmente tenevano sotto osservazione da tempo. I malviventi hanno portato via circa 500 euro contanti e preziosi per un valore di circa 10 mila euro, dopo essersi riusciti a liberare i malcapitati hanno avvertito subito la polizia. Il nucleo antirapina sta indagando sull'accaduto.  

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna