Inceneritore a Termini Imerese. notizia priva di fondamento e segno di arretratezza

 

La notizia apparsa in alcuni organi di diffusione dell'informazione, riguardante la possibilità che a Termini Imerese venga realizzato un inceneritore per i rifiuti, mi ha particolarmente sorpreso. ha dichiarato il Sindaco Salvatore Burrafato. Sorpreso perchè ad oggi nessun progetto è mai stato concretamente presentato ne tanto meno discusso o sottoposto in nessuna sede istituzionale preposta. Volendo ricordare il presupposto che, la politica e scelte così importanti ed impattanti per un territorio non si fanno certamente partendo da titoli, tanto sensazionalistici quanto infondati, sui giornali, mi sono voluto immediatamente confrontare con Giuseppe Norata presidente dell''ATO rifiuti del nostro comprensorio. Ecologia e Ambiente, società più volte premiata come emblema di efficienza proprio nella raccolta dei rifiuti solidi urbani e più volte nella top 10 dei comprensori con la maggiore percentuale di differenziata. Le sue parole sono state chiare: Ad oggi non risulta alcun progetto concreto in tal senso, ed in ogni caso parlare oggi di inceneritori per risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti, è chiaramente un segno di arretratezza tecnologica. Sono ben altre le impiantistiche a impatto ambientale sostenibile che potrebbero finalmente far a pieno titolo rientrare i nostri rifiuti nel ciclo produttivo. Le vere e più moderne politiche di smaltimento dei rifiuti partono da un assunto imprescindibile: "da rifiuto a risorsa" non credo che gli inceneritori vadano in questa direzione.

nella foto Giuseppe Norata

 

Commenti  

 
#1 RE: Inceneritore a Termini Imerese. notizia priva di fondamento e segno di arretratezzaMara 2015-01-05 20:15
Certo, sarebbe arretratezza tecnologica, meglio continuare ad usare la discarica di Bellolampo, quasi satura consentendo finanche ai comuni delle provincie di Palermo e Agrigento di conferirvi i rifiuti. Questo per combattere come dice il sindaco Orlando gli interessi dei privati.
Mosse e politiche, queste, altamente strategiche sul piano ambientale, tecnologico, ed economico, che non possono certo abbassarsi agli ormai oboleti sistemi di smaltimento a mezzo termovalorizzat ori, che lasciamo volentieri agli altri, ai paesi sottosviluppati .
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna