In casa 161 piante di marijuana, in manette giovane ereditiero

alt

Trentadue anni, rampollo della "Palermo bene", aveva come hobby il giardinaggio. Peccato però che il pollice verde di Gamndolfo Corradino, valesse solo per marijuana. I Carabinieri lo hanno scoperto e arrestato.
L'uomo, erede di numerosi immobili in tutta la città, deve rispondere di detenzione abusiva di armi, ricettazione, e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A indirizzare i Carabinieri sono stati alcuni depliant trovati all'interno della cassaforte durante le fasi dell'arresto, vere e proprie guide che svelavano tutti i segreti sulla coltivazione di cannabis.

Nel corso della perquisizione delle varie proprietà dell'uomo, i militari hanno trovato e sequestrato 161 piante di marijuana, disposte su più file ordinate e ben illuminate da un impianto alogeno di ultimissima generazione, collegato direttamente alla rete pubblica.

Gli arbusti erano stati selezionati e seguiti in maniera scientifica con l'ausilio di concimi chimici e impianti d'aereazione, per poter produrre droga con principio attivo particolarmente elevato.

L'ipotesi è che le piantine fossero coltivate per essere smerciate direttamente nelle piazze di spaccio della "Palermo bene".

Leggi le altre news: www.palermoreport.it

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna