News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – A vincere la quarta edizione della finale regionale del “Premio Cambiamenti”, contest nazionale promosso dalla Cna, è stata “Quvita”, sturt-up di Catania che si occupa di telemedicina, monitoraggio e salute dei pazienti a domicilio tramite cartelle cliniche digitati personalizzate. Ad illustrare il progetto, Giuseppe Cutuli che ha convinto la qualificata giuria, coordinata […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Un combinato di ricadute legate a fattori culturali, economici e ambientali mette di fronte all’urgenza di ripensare un modello di sanità e di assistenza che abbia una visione globale, in cui salute e malattia sono il risultato di condizioni biologiche, ma anche di “determinanti” sociali che generano disuguaglianze di salute. A conferma, […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Un percorso che coinvolge tutte le regioni d’Italia non solo in un’ottica di sensibilizzazione, ma anche di confronto tra attori istituzionali nella ricerca di soluzioni comuni: un insieme di temi trattato negli “Stati generali sulle disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo in Sicilia”, organizzati da Anffas a Palazzo dei Normanni, a Palermo.All’evento, […]

Cuffaro, la Procura generale ricorre in cassazione contro il suo proscioglimento

E' stato presentato oggi da Procuratore generale di Palermo Luigi Patronaggio ricorso in Cassazione contro il proscioglimento dell'ex presidente della Regione siciliana, Totò Cuffaro, accusato di concorso esterno a Cosa Nostra. L'ex presidente della Ragione Totò Cuffaro, il 20 giugno scorso, era stato prosciolto dalla Corte d'Appello di Palermo, dopo l'assoluzione di primo grado da parte del gup Vittorio Anania,  per "ne bis in idem",  ovvero non due volte per la medesima cosa. In parole povere la legge non permette che un imputato possa essere giudicato due volte per lo stesso reato se è già stato prosciolto. L'ex Governatore, attualmente detenuto nel carcere romano di Rebibbia, sta scontando una condanna a 7 anni per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna