Cammarata. Il disastro e il senso del ridicolo

altNon faccio parte della categoria di persone che pensa che anche il peggiore politico non abbia il diritto di esprimere opinioni e critiche sul modo di governare Palermo.

La democrazia è tale perchè consente a tutti, nessuno escluso, di esercitare questo diritto. Ma, francamente, se alla critica si aggiunge un sarcasmo che non produce un tasso significativo di ilarità, è bene che chi lo esercita si fermi per evitare di cadere nel ridicolo.

Se non si fosse capito stiamo parlando dell'ex sindaco,per fortuna, Cammarata. Che in questi giorni si è distinto in dichiarazioni sull'attività amministrativa della giunta Orlando che potrebbero tranquillamente essere archiviate nel file delle cose inutili o come direbbe un mio amico nel tentativo mal riuscito di dare aria al cervello.

Ora ci permetta il dott. Cammarata di suggerirgli che se a criticare scelte amministrative fosse un politico che non avesse governato per undici anni questa città, transeat. Purtroppo per i palermitani lui è l'unico politico che dal dopoguerra ad oggi l'ha fatto. Capisco che lui voglia dimenticare, e far dimenticare, il disastro in cui ha lasciato la città ma se continua ad intervenire rischia di non farcelo dimenticare più. Sommessamente gli suggerirei di tornare a rispettare un religioso silenzio che consenta a questa nostra martoriata città di riprendersi dalla sua, sua di Cammarata, dissennata maniera di governare.

Del resto mi pare che possa utilizzare le sue illuminate energie nel suo ruolo di consulente legislativo del Senato. Con la speranza per lui, e per noi, che anche in quel ruolo non produca disastri.

 

Alla prossima

Commenti  

 
#5 CammarataPaolo 2012-07-09 13:58
Il Problema è che Cammarata in realtà troverà modo di non isnegnare lasciando una cattedra vacante (poveri ragazzi) ed una collega che perderà il posto (riduzione di classi, Riforma gelmini) e dovrà dopo 20 anni cambiare scuola. I tagli vanno fatti su queste persone che, loro si, sono tutelati contro tutto mentre i docenti sono esposti al pubblico ludibrio perchè per il popolo, e per i media, la colpa del debito pubblico è della scuola, dei servizi pubblici dello Stato Sociale...
 
 
#4 RE: Cammarata. Il disastro e il senso del ridicolox silvana 2012-06-23 11:55
e hai detto niente!!! :-|
 
 
#3 il disastro e il senso del ridicolosilvana 2012-06-23 11:07
no, per fortuna non era docente universitario ma abilitato ad insegnare materie giuridiche negli istituti tecnici
 
 
#2 RE: Cammarata. Il disastro e il senso del ridicoloSonia Lombardo 2012-06-22 18:24
Il guaio é che é anche docente universitario.. ...poveri studenti !!!.......Ma cosa mai insegnerà : il diritto del piu' forte ?
 
 
#1 DIGNITA'RICCARDO 2012-06-22 09:46
PURTROPPO MOLTI UOMINI POLITICI, MEDIOCRI E INADEGUATI, NON SOLO AMMINISTRANO E/O GOVERNANO DISASTROSAMENTE , MA HANNO ANCHE L'ARROGANZA DI CONTINUARE A "SENTENZIARE".. ..DOPO AVER SMESSO...... DEVO DIRE CHE IL DOTT. CAMMARATA, LI SUPERA TUTTI, ANCHE IL SUO CAPO SILVIO......... ....
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna