Antimafia. Grasso:" servirebbe un pentito tra le istituzioni"

pi2Detto dal Procuratore Nazionale Antimafia, Pietro Grasso, ha un significato ben preciso.  L'oggetto è la trattativa Stato - Mafia e questo è quanto ha dichiarato il Procuratore:

"Non posso immaginare che lo Stato possa avere intavolato delle trattative con la malavita organizzata - ha detto Pietro Grasso -  ma questo è quanto chiaramente emerge dalla sentenza  di Firenze". Parte delle istituzioni sarebbe scesa a compromessi con la mafia e proprio per questo l'idea è intollerabile, e Grasso auspica infatti che prima o poi venga fuori un pentito tra le istituzioni per far luce su tutto.

 

 

Commenti  

 
#2 RE: Antimafia. Grasso:" servirebbe un pentito tra le istituzioni"Francesco Quartararo 2012-04-02 16:00
C'era....si chiamava Francesco Cossiga, dopo averne combinato di tutti i colori stava parlando
 
 
+1 #1 PENTITICRAVERO TOMASO 2012-04-02 11:51
IO CREDO E NE SONO CONVINTO CHE LA "MAFIA" NON ESISTE : "MAFIA" E' LO STATO ITALIANO COME CONCEPITO SINO AD OGGI !! MAFIOSI SONO I POLITICI TUTTI !! ALL'INTERNO DEL PARLAMENTO E DELLE VARIE ISTITUZIONI STATALI VANNO CERCARTI "PENTITI" , "COLLABORATORI DI GIUSTIZIA" , PER DEBELLARE LA CORRUZIONE ORMAI ALLA LUCE DEL SOLE DI QUESTO STATO !!!
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna