2 a 2 a Cesena. Il Palermo continua a far punti in trasferta

 

ce

 È terminata in pareggio, al "Dino Manuzzi", la gara di ieri pomeriggio tra Cesena e Palermo, valevole per la 34^ giornata del campionato di Serie A. Le due compagini, infatti, non sono andate oltre il 2-2 e il finale era già scritto alla fine del primo tempo. I siciliani escono imbattuti da una trasferta per la quarta volta consecutiva, salgono a quota 41 punti e aggiungono altro piccolo tassello utile per il raggiungimento della salvezza. Dal canto loro, invece, i romagnoli restano in fondo alla classifica, sempre più vicini al ritorno in Serie B. Ecco cosa è successo nelle due frazioni di gara.

PRIMO TEMPO Il Palermo scende in campo con il giusto spirito e si mostra più volte pericoloso con Donati, Miccoli e Della Rocca pur non riuscendo a battere Antonioli. Il gol del vantaggio rosanero arriva al minuto 20: Munoz sale sull'out di destra, riesce a saltare Comotto, aiutato anche da uno scivolone del bianconero, entra in area e mette in mezzo un pallone rasoterra raccolto da Bertolo che segna così lo 0-1. Cinque minuti dopo ancora protagonisti gli uomini di Mutti con Vazquez la cui conclusione si stampa però sulla traversa dell'estremo difensore romagnolo. Passano pochi minuti e gli uomini di Beretta riescono letteralmente a capovolgere la gara: Santana è bravo a recuperare palla, si fa strada tra i difensori palermitani e batte infine Viviano per l'1-1. Al 28' è invece Rennella a insaccare la palla in rete, sfruttando la seconda dormita difensiva di Mantovani e compagni, ed è 2-1. I siciliani provano ad alzare il proprio baricentro e nel corso del secondo minuto di recupero trovano il gol del pareggio grazie all'imperioso stacco di testa di Silvestre su corner dalla sinistra di Bertolo. 2-2 e squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO Donati e compagni iniziano la ripresa con la voglia di portare a casa l'intera posta in palio. Al 63' punizione per gli ospiti battuta da capitan Miccoli: la palla arriva a Munoz il cui colpo di testa termina però di poco fuori. Passano i minuti e i siciliani subiscono un po' troppo le incursioni degli avversari che però, di fatto, non creano occasioni pericolose. Nel Palermo fuori Hernandez, Della Rocca e Vazquez, dentro Bacinovic, Acquah e Budan. Nel finale di gara è proprio il croato ad andare vicino al vantaggio, ma la sua conclusione termina fuori. Nel recupero ancora rosa pericolosi: occasionissima per Bertolo, disturbato però da Ceccarelli che salva così il risultato dei suoi. Il triplice fischio di Giannoccaro arriva dopo quattro minuti di recupero. Cesena-Palermo finisce 2-2.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna