News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Condividere competenze e conoscenze per tutelare la biodiversità siciliana e sviluppare una rete di ricerca all’avanguardia che possa orientare le pratiche e le politiche istituzionali nel campo della sostenibilità ambientale. Con questi obiettivi è stato firmato, a Palazzo d’Orlèans, a Palermo, un accordo di collaborazione con il National biodiversity future center (Nbfc), […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Non è un semplice acronimo, ma un primo approccio per mettere il cliente a proprio agio: “Ciao”, sigla di Customer Information Assistance Office, è il nome che Ita Airways ha scelto per il nuovo centro assistenza clienti di Palermo, situato a Palazzo Gamma e inaugurato alla presenza dei vertici dell’azienda, del primo […]

  • CATANIA (ITALPRESS) – Il Comune di Catania, Rete Ferroviaria Italiana e FS Sistemi Urbani, rispettivamente società capofila del Polo Infrastrutture e del Polo Urbano del Gruppo FS, hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa finalizzato al potenziamento infrastrutturale e alla rigenerazione urbana delle aree dismesse o in dismissione di proprietà del Gruppo FS presenti nella città siciliana.Il […]

Studenti e lavoratori Gesip domani in piazza. Consiglio agli automobilisti: cambiate percorso

Che la manifestazione l'abbiano organizzata insieme non è specificato, le organizzazioni sindacali assicurano che i due cortei non si incroceranno, ma visti i tempi e il percorso parrebbe proprio il contraio. Sarà una casualità? Difficile crederlo.

E se proprio così non fosse,  allora farebbero bene (sindacati e rappresentanti della scuola) a concordare prima le azioni e i percorsi, perchè se è vero che il diritto di manifestare è sacrosanto, lo è anche quello dei cittadini di poter andare a lavoro e di non essere vessati.

I lavoratori della Gesip (che annunciano cortei anche per venerdi) partiranno alle ore 9 dal Politeama e si dirigeranno in via Amari, percorrendo poi via Crispi, via Cavour, via Maqueda e Piazza Indipendenza.

Le 15 scuole che scendono in piazza, invece partiranno alle 9.30 da Piazza Verdi (Teatro Massimo) e anche loro arriveranno a Piazza Indipendenza dove si terrà un'assemblea. Sembra più che prevedibile dunque che i due cortei si incontreranno al teatro Massimo per proseguire insieme alla volta della Regione.

Dunque anche domani la pazienza degli automobilisti palermitani sarà messa a dura prova e per limitare i danni, faranno bene a cambiare percorso per muoversi e scegliere strade alternative a quelle del centro città.

Aderiranno alla manifestazione le seguenti scuole: Nautico, Duca degli Abruzzi, Vittorio Emanuele II, Marco Polo, Meli, Garibaldi,Pareto, Majorana, Crispi, Salvemini, Basile, Piazza, Almeyda, Borsellino e Medi. La manifestazione degli studenti è promossa dal Coordinamento apartitico "Studenti Siciliani" e da Avanguardia Studentesca, si oppone alle politiche del Governo Monti che mirano alla privatizzazione della scuola pubblica. Intanto anche un altro istituto è stato occupato, l'Ipsia Ascione.

I lavoratori della Gesip, manifesteranno a Palermo per chiedere la risoluzione della vertenza che interessa 1800 operai. "La protesta - spiega Mario Di Fiore della Uiltucs - e' stata sposata da tutti i sindacati in maniera unitaria". Le organizzazioni sindacali assicurano che non si incrocerà con il corteo degli studenti in programma "per evitare il rischio di disordini". E ancora: "Se saranno ricevuti dal presidente della Regione, Rosario Crocetta, e riceveranno rassicurazioni, la manifestazione di venerdì potrebbe essere revocata".