News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • MILANO (ITALPRESS) – E’ Nicole Insalaco, studentessa del corso di Laurea in Ingegneria Informatica all’Università degli Studi di Palermo, la vincitrice della sesta edizione di “Amazon Women in Innovation”, la borsa di studio promossa e finanziata da Amazon per aiutare le giovani studentesse di discipline Stem (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) a inserirsi nel settore […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Nessuno getti fango su Stromboli”. Lo dicono gli abitanti dell’isola, la cui protesta è stata raccolta dal quotidiano “La Sicilia” in edicola oggi, a proposito della fiction Rai, che sarà mandata in onda il prossimo 15 settembre, la quale durante le riprese causò un incendio che divorò l’isola. “Tutti, tranne il ministro […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Collaborazione tra Regione Siciliana e Invitalia per la realizzazione di tre nuovi ospedali a Palermo – il polo di eccellenza pediatrico, il nuovo Policlinico e l’ospedale Palermo Nord-Polo oncoematologico – e la ristrutturazione del padiglione A dell’ospedale “Cervello”, sempre nel capoluogo. Opere per un valore di 747,7 milioni di euro che rientrano […]

Strano fusto da 220 kg trainato a riva a Mondello

olUn fusto da 220 kg, questa mattina, è stato trainato a riva da una barca da pesca, che lo avrebbere rinvenuto in mare aperto. Ad un primo esame, da parte del personale della Guardia Costiera del distaccamento di Mondello, è risaltato subito il "trade mark" greco. Il tappo è stato svitato ed il fusto è risultato essere pieno di olive bianche disossate. Trattandosi di un rinvenimento piuttosto strano, la Guardia Costiera ha avvertito i Nucleo Anti Sofisticazione (NAS) dei Carabinieri, che sta al momento intervenendo per recuperare il contenitore.

E' già curioso che un fusto contenente alimenti possa cadere in mare da una nave da carico, che solitamente conserva e nella stiva questo genere di fusti, ma non è azzardato pensare anche che sotto le olive possa celarsi qualcos'altro. Le olive in salamoia, infatti, costituiscono un ottimo deterrente per sviare il fiuto dei cani antidroga.

Ovviamente si tratta solo di un'ipotesi, ma starà ai carabinieri analizzare il contenuto e verificare la provenienza. Intanto, il misterioso contenitore è stato sigillato e sta per essere trasferito.