News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • BOLZANO (ITALPRESS) – Con una sentenza del 17 giugno, il tribunale di Bolzano ha accolto le domande formulate da Movimento Consumatori, accertando “la vessatorietà della penale presente nel contratto di Sicily by Car che è imposta al consumatore in caso di sanzioni notificate alla società per infrazione del Codice della strada e per mancato pagamento […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Sono circa 140.000 gli italiani che vivono con la Sclerosi Multipla (SM), di cui oltre 11.000 in Sicilia, con circa 290 nuove diagnosi ogni anno registrate a livello regionale. La Sicilia è, dopo Lazio, Campania e Lombardia, la quarta regione italiana per numero di persone che affrontano questa malattia neurologica cronica, che […]

  • ROMA (ITALPRESS) – “Il dramma degli incendi che affligge il nostro territorio colpisce ancor di più la Sicilia, dove le piogge scarseggiano e le temperatura sono in media più alte. Le perdite già subite dall’isola in questi anni in termini di deforestazione sono ingenti, per questo oggi, nella sede del Mase, abbiamo affrontato il delicato […]

''Sto facendo cose che per vent'anni non sono state fatte''. Crocetta detta la sua linea all'Ars

È stato il giorno di Rosario Crocetta all'Ars. Davanti ai deputati che siedono sui banchi di sala d'Ercole il presidente della Regione ha snocciolato i punti programmatici del suo governo, a quasi due mesi dall'insediamento della nuova giunta. "Sto facendo cose che per vent'anni non sono state fatte", rivendica Crocetta facendo cenno ai provvedimenti di cui va più fiero: "Dovremmo essere contenti di avere incassato alla fine dell'anno più di quanto previsto perchè abbiamo ridotto i gli sprechi, a partire dal taglio del 28 per cento del salario accessorio. Mentre a febbraio elimineremo 13 società regionali".

Proprio guardando alla spending review il governatore ha stilato il bilancio di previsione per il 2013, che conterrà "tagli per un miliardo di euro rispetto allo scorso anno, questo ci darà credibilità sui mercati e in Europa". "Se sono stati prodotti 5 miliardi di debiti, significa che la Regione spende piu' di quanto incassa, questo meccanismo va interrotto", ha aggiunto Crocetta.

Quindi viene fuori lo spirito antimafioso dell'ex sindaco di Gela: ''Bisogna cacciare la mafia dalla Regione siciliana. La mafia deve essere cacciata dagli appalti e dai supappalti. Le imprese che denunciano il pizzo, invece di essere discriminate, come accade oggi, riceveranno sostegno pubblico''.

Il governo approverà dopodomani il bilancio di previsione per il 2013 in giunta, assieme all'esercizio provvisorio, in modo da portare il documento contabile in aula per l'approvazione entro la fine dell'anno. In vista di tale scadenza, il presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone ha convocato l'Assemblea per sabato 29 dicembre alle 15, quando si prenderà anche in esame la proroga dei precari degli enti locali.