News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Condividere competenze e conoscenze per tutelare la biodiversità siciliana e sviluppare una rete di ricerca all’avanguardia che possa orientare le pratiche e le politiche istituzionali nel campo della sostenibilità ambientale. Con questi obiettivi è stato firmato, a Palazzo d’Orlèans, a Palermo, un accordo di collaborazione con il National biodiversity future center (Nbfc), […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Non è un semplice acronimo, ma un primo approccio per mettere il cliente a proprio agio: “Ciao”, sigla di Customer Information Assistance Office, è il nome che Ita Airways ha scelto per il nuovo centro assistenza clienti di Palermo, situato a Palazzo Gamma e inaugurato alla presenza dei vertici dell’azienda, del primo […]

  • CATANIA (ITALPRESS) – Il Comune di Catania, Rete Ferroviaria Italiana e FS Sistemi Urbani, rispettivamente società capofila del Polo Infrastrutture e del Polo Urbano del Gruppo FS, hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa finalizzato al potenziamento infrastrutturale e alla rigenerazione urbana delle aree dismesse o in dismissione di proprietà del Gruppo FS presenti nella città siciliana.Il […]

Sicilia, ammonta a 18 miliardi l'indebitamento degli enti locali. ''Scarsi spazi di manovra''

Ammonta a 18 miliardi l'indebitamento consolidato per la Sicilia, secondo quanto emerge da una prima analisi della situazione debitoria degli enti pubblici isolani, contenuta in una relazione dell'assessorato regionale all'Economia, aggiungendo al debito della Regione, quello dei Comuni (6,5 miliardi), delle Province (circa 1 miliardo), degli Iacp, Consorzi Asi, Consorzi bonifica (1 miliardo circa) e delle Aziende sanitarie provinciali (2,5 miliardi).

Sull'azione del neo presidente Rosario Crocetta, quindi, peserà una "cifra che lascia scarsissimi spazi per immaginare non solo la possibilità di realizzare misure di politica economica espansiva- si legge nel documento - ma anche il semplice ricorso all'indebitamento per cofinanziare gli investimenti europei". Senza fare i conti coi tetti alla spesa previsti dal patto di stabilità, "determinati in modo aritmetico dallo Stato e senza la necessaria graduazione e considerazione dei diversi livelli di autonomia".

"Va, tuttavia, ribadito che una prospettiva che si concentri esclusivamente sul pur ineludibile contenimento della spesa porterà inevitabilmente la Sicilia al collasso economico - spiega nella relazione l'assessore all'Economia Gaetano Armao - Bisogna coniugare le politiche di risanamento avviate con iniziative che sostengano lo sviluppo e la crescita".