News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • MILANO (ITALPRESS) – E’ Nicole Insalaco, studentessa del corso di Laurea in Ingegneria Informatica all’Università degli Studi di Palermo, la vincitrice della sesta edizione di “Amazon Women in Innovation”, la borsa di studio promossa e finanziata da Amazon per aiutare le giovani studentesse di discipline Stem (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) a inserirsi nel settore […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Nessuno getti fango su Stromboli”. Lo dicono gli abitanti dell’isola, la cui protesta è stata raccolta dal quotidiano “La Sicilia” in edicola oggi, a proposito della fiction Rai, che sarà mandata in onda il prossimo 15 settembre, la quale durante le riprese causò un incendio che divorò l’isola. “Tutti, tranne il ministro […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Collaborazione tra Regione Siciliana e Invitalia per la realizzazione di tre nuovi ospedali a Palermo – il polo di eccellenza pediatrico, il nuovo Policlinico e l’ospedale Palermo Nord-Polo oncoematologico – e la ristrutturazione del padiglione A dell’ospedale “Cervello”, sempre nel capoluogo. Opere per un valore di 747,7 milioni di euro che rientrano […]

Sanità: ancora il triage sul banco degli imputati

trDopo l'ultimo caso di una persona deceduta mentre era in attesa al pronto soccorso dell'ospedale "Papardo" di Messina, riaffiorano i dubbi sulle competenze di chi è preposto al triage. Il triage altro non è che l'attribuzione del codice di priorità d'intervento, cioè la valutazione della gravità del caso per il quale è richiesto l'intervento sanitario. Il caso del quarantenne di Messina è solo l'ultimo di una lunga serie.

A volte una mera competenza non si rivela sufficiente ed è necessario saper cogliere anche alcuni sintomi "premonitori". All'estero, in quasi tutti i Paesi dell'Unione Europea, il triage viene effettuato da medici che, senza nulla togliere agli infermieri professionali che frequentano corsi ad hoc, dovrebbero saper meglio valutare i diversi casi.

In Italia, purtroppo, i casi di malasanità sono quasi all'ordine del giorno, ma ancora, inchieste di commissioni ministeriali ed inchieste giudiziarie a parte, la situazione non è migliorata.