News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Nessuno spoiler vero e proprio, ma il 400esimo Festino di Santa Rosalia comincia piano piano a prendere forma: a due mesi dalla ingente manifestazione del 14 luglio, il Comune di Palermo svela i primi aspetti di un evento che si dispiegherà non solo nella data di celebrazione, ma in un arco di […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Condividere competenze e conoscenze per tutelare la biodiversità siciliana e sviluppare una rete di ricerca all’avanguardia che possa orientare le pratiche e le politiche istituzionali nel campo della sostenibilità ambientale. Con questi obiettivi è stato firmato, a Palazzo d’Orlèans, a Palermo, un accordo di collaborazione con il National biodiversity future center (Nbfc), […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Non è un semplice acronimo, ma un primo approccio per mettere il cliente a proprio agio: “Ciao”, sigla di Customer Information Assistance Office, è il nome che Ita Airways ha scelto per il nuovo centro assistenza clienti di Palermo, situato a Palazzo Gamma e inaugurato alla presenza dei vertici dell’azienda, del primo […]

Piano Giovani la regione ci mette una “pezza” valide le selezioni di luglio e agosto

 

In Italia c'è una prassi "meravigliosa" fatta la legge trovato l'inganno, quando qualcuno sbaglia non si riesce mai a capire di chi è la responsabilità. Dopo il caos successo nei mesi scorsi relativamente al Piano Giovani della Regione e del famigerato click day, che aveva portato allo sospensione delle graduatorie che avrebbero dato la possibilità a 1.200 giovani siciliani di fare tirocini "pagati" in aziende locali, arriva il parere dell'avvocatura dello stato. Le graduatorie sono valide. Nello specifico quella del 14 luglio e del 5 agosto. Via libera a circa 1.200 tirocini. Nella logica del " meglio poco che niente" certamente una buona notizia. Nella voglia di far cambiare realmente qualcosa nella nostra terra forse un po meno. Così facendo di fatto nulla è successo... la politica ne esce pulita e senza responsabilità per ciò che è accaduto, forse qualche dirigente avrà qualche "gatta a pelare" ma nulla di più. Nulla è successo e succederà nel merito delle cose. Un piano giovani che costa 5 milioni di euro, quando il budget destinato ai tirocinanti è della metà, tutti ci accontenteremo di 500 euro lorde al mese ( poco più di 300) per sei mesi, nessuno parlerà più dello scandaloso flop gestionale di quei giorni, nessuno pagherà per i sbagli alla fine il Piano Giovani sarà un successo, e avanti così... Noi continuiamo a pensare che i nostri giovani il cui tasso di disoccupazione è del 74% non meritano questo tipo di interventi, non meritano l'elemosina di 300 euro al mese per sei mesi, non è così che si affrontano seriamente e strutturalmente i problemi. Sopratutto quando il problema si chiama lavoro, dignità sociale, speranza per il futuro... I nostri giovani meritano di più!