News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – L’Asp di Palermo arricchisce la dotazione degli ambulatori mobili con un nuovo camper dedicato allo screening delle malattie infettive sessualmente trasmesse. A bordo del mezzo verranno effettuati, attraverso un prelievo ematico, i test per Hiv, Hcv (Epatite C) e Sifilide. “E’ un altro tassello che l’Azienda inserisce nell’organizzazione dell’attività di prossimità – […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Si chiude con un bilancio molto positivo la nuova edizione della “Acchianata Ecologica” organizzata da Confcommercio Palermo, nell’anno in cui l’organizzazione festeggia gli 80 anni dalla costituzione, partita poco dopo le 9 dalle Falde del Monte Pellegrino e conclusasi dopo circa 3,7 chilometri di salite al Santuario dove don Natale Fiorentino ha […]

  • SALINA (MESSINA) (ITALPRESS) – “Il nuovo porto di Malfa è quasi pronto, i lavori sono giugno al 90%, come Regione abbiamo investito 20 milioni per il completamento della diga foranea. Ciò consentirà di ospitare già dalla prossima stagione oltre 130 imbarcazioni”. Lo annuncia l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Aricò, ospite del focus su […]

Pestaggio al concorrente. Promuoveva colazione a un euro.

p1C'è veramente poco da ridere quando le regole del libero mercato si stabiliscono come accadeva nel vecchio west.

E' successo a Palermo, dove la concorrenza tra due commercianti è stata mal digerita da uno dei due e ha portato ad un pestaggio in piena regola. Il titolare di un distributore di carburante, con bar annesso, aveva avuto l'idea di esporre un cartello per promuovere la colazione al costo di un euro (cornetto + caffè).

Il risultato è stato quello di far saltare la mosca al naso al titolare del bar vicino, l'Anyway, che dista soli dieci metri. Lo scorso 19 giugno, il titolare del distributore, Carmelo Azzinati, fu massacrato di botte da almeno una ventina di persone, tra le quali una donna.

Di queste venti, già quattro sono finiti agli arresti domiciliari, compresa la donna. Adesso ai domiciliari è finito anche Umberto Prestigiacomo, titolare dell'Anyway, con l'accusa di estorsione e lesioni gravi.