News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Monte Pellegrino avrà una nuova illuminazione. Un nuovo impianto ad alta efficienza energetica che sostituirà quello esistente, non funzionante perchè obsoleto e danneggiato dagli incendi, con lampade a led di ultima generazione, significative riduzioni delle emissioni climalteranti e miglioramento delle condizioni di sicurezza. L’area di interesse storico, naturalistico e turistico verrà così […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Registro con notevole soddisfazione i dati forniti dal Rapporto Almalaurea 2024 che confermano l’efficacia delle nostre strategie per garantire possibilità di lavoro qualificato ai nostri giovani laureati”. Così Massimo Midiri, rettore dell’Università di Palermo, commentando i dati del XXVI Rapporto su Profilo e sulla Condizione Occupazionale dei Laureati presentati dal Consorzio Interuniversitario […]

  • CATANIA (ITALPRESS) – Consegnata la prima tratta del raddoppio ferroviario tra le stazioni di Catania Bicocca e Catenanuova, realizzato in Sicilia da Webuild per conto di RFI, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS. Il progetto complessivo, che ha raggiunto l’83% dei lavori, come si legge in una nota, permetterà di incrementare i treni […]

Omicidio Cusimano: annullate le condanne ai boss imputati

La corte d'assise d'appello gli aveva inflitto una condanna a 30 anni di carcere, la corte di Cassazione ha annullato con rinvio la pena. I boss Santi Pullarà e Domenico Farinella, imputati dell'omicidio di Antonio Cusimano, ragioniere e titolare di un'agenzia di assicurazione assassinato a Castelbuono nel palermitano, nel '90 adesso sono in attesa I giudici romani hanno disposto la celebrazione di un nuovo processo d'appello a loro carico, disposto dai giudici di Roma.

Farinella e Pullarà erano stati condannati a 30 anni di reclusione anche in primo grado. Il gup aveva riconosciuto inoltre, alla moglie e ai figli della vittima costituiti parte civile, una provvisionale di 50 mila euro ciascuno, mentre al fratello e alla sorella 20 mila euro.

Il movente del delitto rimane comunque oscuro. Gli inquirenti avevano ipotizzato che, dietro l'omicidio, ci fosse un debito della vittima nei confronti di un uomo vicino a Farinella. Il presunto creditore, identificato e indagato inizialmente, però, e' stato prosciolto nella fase delle indagini.

 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4

La corte d’assise d’appello gli aveva inflitto una condanna a 30 anni di carcere,  la corte di Cassazione ha annullato con rinvio la pena. I boss Santi Pullara' e Domenico Farinella, imputati dell'omicidio di Antonio Cusimano, ragioniere e titolare di un'agenzia di assicurazione assassinato a Castelbuono (Palermo) nel '90 adesso sono in attesa  I giudici romani hanno disposto la celebrazione di un nuovo processo d'appello a loro carico, disposto dai giudici di Roma.  

Farinella e Pullara' erano stati condannati a 30 anni di reclusione anche in primo grado. Il gup aveva riconosciuto inoltre, alla moglie e ai figli della vittima costituiti parte civile, una provvisionale di 50 mila euro ciascuno, mentre al fratello e alla sorella 20 mila euro.

Il  movente del delitto rimane comunque oscuro. Gli inquirenti avevano ipotizzato che, dietro l'omicidio, ci fosse un debito della vittima nei confronti di un uomo vicino a Farinella. Il presunto creditore, identificato e indagato inizialmente, pero', e' stato prosciolto nella fase delle indagini.