News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Autorizzato dal presidente della Regione l’avvio delle procedure per l’attivazione del reparto di Neurochirurgia pediatrica all’ospedale Civico di Palermo.Il via libera è arrivato nel corso di un incontro operativo a Palazzo d’Orleans tra il presidente Schifani, l’assessore alla Salute Volo, il dirigente generale Iacolino e il commissario del Civico Messina.Nel corso della […]

  • NEW YORK (ITALPRESS) – Quest’anno anche New York rende omaggio a Santa Rosalia, patrona della città di Palermo. Perchè per la “Santuzza”, simbolo di rinascita e speranza, non è un anno come tutti gli altri: nel 2024 ricorre il quattrocentesimo anniversario del ritrovamento delle sue reliquie miracolose. Nella Grande Mela sono stati due giorni di […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Come creare una strategia di marketing efficace con l’Intelligenza Artificiale”, è il tema del webinar formativo gratuito, promosso dal Punto Impresa digitale della Camera di Commercio Palermo ed Enna che si svolgerà lunedì prossimo, alle 10. Durante il webinar verranno illustrati gli strumenti di Intelligenza Artificiale più utili per il marketing, ma […]

Nuova truffa on line. Arriva TicketEscort


Esclusivo abbiamo scoperto un nuovo tipo di truffa sui social legata a fantomatiche prestazioni sessuali. Ecco come funziona.

La truffa, tra le tanti esistenti, ancora non risulta nel decalogo degli innumerevoli raggiri che viaggiano sui social, ma noi l’abbiamo scoperta, abbiamo decisa di chiamarla Ticketescort. L’operazione funziona essenzialmente su Instagram. Quante volte scorrendo le storie degli amici ci imbattiamo in foto chiaramente a sfondo erotico o comunque molto ammiccanti. Il richiamo sessuale per alcuni è irresistibile… e si mette un “cuoricino” o addirittura si scrive un messaggio alla seducente ragazza, anche un semplice “ciao come stai”. Ecco che inizia il gioco. La ragazza risponde quasi immediatamente anche con un iniziale semplice: “io sto bene tu?”. Poi si esplicita sempre più iniziando una conversazione che all’inizio sembra quasi normale…. (come nelle foto riportate della chat che abbiamo intrapreso per scoprire la truffa) per poi dichiarandosi come escort e inviando tanto di tariffario per tipologia di prestazione e durata. Gli chiediamo pure quanti anni ha, almeno per una pur finta conferma che sia maggiorenne. ( Altrimenti non avremmo condotto l’inchiesta, stando al gioco, ma ci saremmo immediatamente rivolti alle autorità giudiziarie, pur consapevoli fin dall’inizio che la ragazza al 99% non esisteva. L’odore di truffa era troppo forte.) Però tutto sembra vero… è un escort e pertanto fa il suo mestiere. Ma è qui che inizia la truffa… la ragazza diventa sempre più esplicita e promette un paio d’ore d’amore indimenticabili… ma per prenotare e confermare l’appuntamento chiede, non di essere pagata in contanti al suo arrivo o presso sua abitazione, ma di comprare un ticket o Amazon o Steam (una sorta di buono spendibile al portatore) che si può comprare solo in contanti in qualsiasi tabaccheria. Il mal capitato, ancora inebriato dalle promesse di prestazioni superlative, dalla giovane età e dalle foto, compra il ticket. A quel puto scrive di averlo comprato e subito la ragazza gli chiede di mandargli una foto del biglietto quale condizione essenziale per confermare l’incontro, dicendo che tutti i suoi clienti fanno così per il primo appuntamento. L’ingenuo lo manda… Il biglietto che riporta un codice viene immediatamente caricato su un account della “ragazza” e il gioco è fatto. Poi la ragazza sparisce e non risponde più ai messaggi. Di fatto è chiaro che il profilo della giovine è falso, che non esiste nessuna ragazza, ma che dietro c’è una precisa organizzazione che incassa i buoni e li carica sui propri account in una delle due piattaforme dove li può spendere per acquistare qualsiasi cosa vogliano. Di fatto non c’è possibilità di rintracciare l’account e nessuno va ad sporgere denuncia per 50, 100 o 150 euro e soprattutto per la vergogna. Così facendo queste organizzazioni aggirano i filtri dei social (non ci sono foto di nudo esplicito pubblicate) ma tutto viene con cautela esplicitato nella chat di messaggistica. C’è da chiedersi quanti ingenui, ammagliati dal passare una serata di sesso indimenticabile, ci cascano e alla fine restano con il portafoglio più leggero ed è il caso di dire, con il cerino in mano….. Diffidate da questo tipo di interazioni sui social sono solo una truffa ben studiata, e noi stando al gioco l’abbiamo scoperta. La Ticketescot.