News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – “Grazie a un sinergico gioco di squadra tra Comune di Palermo, comando della Polizia municipale, Asp e Reset” è stata rimossa una carcassa di 6 quintali di bovino, rinvenuta in località costa sud, a Palermo. “Ringrazio tutte le articolazioni della macchina comunale per essersi attivate tempestivamente assicurando il ripristino della salute pubblica […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Il Villaurea Monreale ha vinto lo scudetto Under 19 del campionato regionale di calcio a 5. Nella Final Four disputata al Pala Don Bosco di Palermo, la formazione palermitana ha prima battuto sabato in semifinale la squadra abruzzese Sport Center Celano ed in finale la Top Five di Torino. Nel primo match, […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Giorno 29 giugno, alle ore 9.30, presso la Camera di Commercio di Palermo e Enna (Via E. Amari 11), si terrà il Convegno sul tema “I Diritti del Contribuente nella riforma fiscale” organizzato dalla Camera degli Avvocati Tributaristi di Palermo, dall’Ordine Avvocati di Palermo e dall’Ordine Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili […]

My name is... ROSARIO

Crocetta parla a Palermo. “Stiamo facendo la rivoluzione... forse qualcuno non lo ha ancora capito” Rosario Crocetta parla ai palermitani a Piazza Politeama e con un fervore acceso passeggia sul palco a mani alzate. Parla, urla a una piazza colma con a fianco i suoi neo assessori Lucia Borsellino, Franco Battiato e Giuseppe Lupo quasi intimiditi dall'enfasi crocettiana. Gesip, forestali,burocrati ce ne per tutti ma il messaggio più chiaro è quello rivolto alla maggioranza “per me la maggioranza siete voi” rivolgendosi alla piazza “ e con voi governerò e cambierò la Sicilia”.

 

Rosario Crocetta è pieno di entusiasmo, si sente libero e determinato, questo appare chiaramente, porta una ventata di aria fresca, sta nelle piazze e tra la gente e come dice lui stesso “ da quanto tempo non si vedeva un presidente della regione per le strade delle città siciliane. Rosario vuole essere il presidente della gente e dei bisogni, fuori dalle logiche partitocratiche e degli apparati del potere. La sua rivoluzione sembra essere iniziata, tagli ai privilegi e agli sprechi, via gli enti inutili, i consulenti, le segreteria sovradimensionate e le auto blu, come primo giorno da presidente è certamente un buon inizio. Ma dalla piazza qualcuno urla più di lui è il suono che arriva sul palco è “lavoro” Rosario non si tira indietro e invita l'urlatore a salire sul palco, cosa che non avviene, ma la risposta si: “solo eliminando tutto il superfluo si può dare sviluppo e lavoro, bisogna alleggerire la regione e ridarla in mano ai cittadini”

Rosario vuole andare oltre le cinque stelle di Grillo e parla di una regione a sette stelle, che in termini alberghieri è extra lusso... roba da 700 euro a notte... più o meno quanto dovrebbe essere un salario sociale garantito mensile. Oggi la strada è sia in salita che scoscesa, ma il neo presidente mostra tutta la sua tempra e forza interiore gambe forti e compagni di cordata coraggiosi e spendibili... un buon inizio. La scalata resta ardua, speriamo di ritrovarci tutti in cima.