News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Una fabbrica per la preparazione del carboidrato per eccellenza, la pasta, diventa una clinica specializzata nella cura delle malattie metaboliche, del diabete e dell’obesità. Accade a Partinico, in provincia di Palermo dove, è stata inaugurata nella struttura dell’ex Molino Pastificio Soresi, di inizio Novecento, la Casa di Cura Santa Chiara. “Non posso […]

  • PALRMO (ITALPRESS) – Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi, Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, ha eletto oggi il siciliano Roberto Ginex come presidente. Ginex, 55 anni, palermitano, delegato della Circoscrizione Sicilia, giornalista dal 1992, è impegnato attivamente da oltre 25 anni nel sindacato dei giornalisti prima come consigliere regionale e poi dall’aprile 2018 all’agosto […]

  • MILANO (ITALPRESS) – “Se devi pensare al futuro dell’Europa, non lo puoi immaginare non tenendo conto del Mediterraneo. La declinazione del futuro europeo o è mediterranea, o non è.Soprattutto perchè il Mediterraneo – luogo di commerci e di conflitti, di scambi e di contrasti – ha una sua rilevanza dentro i nuovi equilibri geopolitici”. Lo […]

Linee guida sullo sviluppo in Sicilia

giovanni puglisiPresentate le linee guida e di intervento sullo sviluppo socio economico della sicilia. La commissione dei diciotto accademici ed economisti presieduta da Giovanni Puglisi e voluta dal governo Lombardo, ha dettato gli interventi e le azioni principali su cui bisogna operare per uscire dall'impasse e dall'immobilismo che ormai da tempo stagna nell'isola. La commissione ha stilato una scaletta degli ostacoli principali che osteggiano l'economia e lo sviluppo e le relative misure per aggirarli e rimuoverli. Primo fra tutti, il fantasma della disoccupazione che si aggira costantemente intorno ad una media del 7% oltre quella nazionale. Il report stilato dalla commissione rivela dati davvero disarmanti anche su produzione industriale ed export. La sicilia è purtroppo in coda rispetto alle altre regioni. La percentuale di sopravvivenza delle imprese è veramente molto bassa. Pertanto, quello che si chiede per modificare questa situazione stagnante è di cambiare il codice operativo globale dell'impresa siciliana. Le imprese dovrebbero essere più "impavide" e coerenti con il loro principio, ovvero l'assunzione del rischio mentre, gli amministratori della cosa pubblica dovrebbero rendere le amministrazioni più efficienti e concorrenziali per competere con il mercato globale. Altro punto dolente riguarda le infrastrutture dove purtroppo la Sicilia è pochissimo o affatto in linea con i parametri nazionali. Infatti gli assi viari e dei trasporti, incluso autostrade, aereoporti, ferrovie etc...sono carenti e obsoleti.

La commissione Puglisi ha individuato tre azioni chiave per la crescita e lo sviluppo. Da queste si dispiegano una serie di interventi e strategie che si diramano in tutti i settori. Dalla Pubblica amministrazione all'imprenditoria; dall'Università alla ricerca, dalla legalità alla sicurezza. Tre però  i comuni denominatori per spingere l'isola a riemergere: Attrazione degli investimenti, sviluppo dei distretti produttivi, e patrimonializzazione delle imprese. "Le azioni e gli interventi individuati - ha detto Puglisi - costituiscono una piattaforma su cui non soltanto istituzioni, ma anche altri attori sociali e cittadini possono confrontarsi".