News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – L’Asp di Palermo arricchisce la dotazione degli ambulatori mobili con un nuovo camper dedicato allo screening delle malattie infettive sessualmente trasmesse. A bordo del mezzo verranno effettuati, attraverso un prelievo ematico, i test per Hiv, Hcv (Epatite C) e Sifilide. “E’ un altro tassello che l’Azienda inserisce nell’organizzazione dell’attività di prossimità – […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Si chiude con un bilancio molto positivo la nuova edizione della “Acchianata Ecologica” organizzata da Confcommercio Palermo, nell’anno in cui l’organizzazione festeggia gli 80 anni dalla costituzione, partita poco dopo le 9 dalle Falde del Monte Pellegrino e conclusasi dopo circa 3,7 chilometri di salite al Santuario dove don Natale Fiorentino ha […]

  • SALINA (MESSINA) (ITALPRESS) – “Il nuovo porto di Malfa è quasi pronto, i lavori sono giugno al 90%, come Regione abbiamo investito 20 milioni per il completamento della diga foranea. Ciò consentirà di ospitare già dalla prossima stagione oltre 130 imbarcazioni”. Lo annuncia l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Aricò, ospite del focus su […]

In valigia lingotti d'oro e argento, due uomini fermati in aeroporto

 

La Guardia di Finanza di Palermo e l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno sequestrato all'aeroporto "Falcone-Borsellino" oltre 16 chili di lingotti di metalli preziosi, per un valore di mercato di oltre 400.000 euro.

I finanzieri hanno fermato due persone in partenza per Milano e Roma, in possesso rispettivamente di 5 lingotti d'oro per un peso complessivo di oltre 8 chili, e un lingotto d'argento di circa 8 chili.

I metalli preziosi, nascosti nei bagagli dei passeggeri, entrambi operatori nel settore dei 'compro-oro' di Palermo e provincia, erano destinati ai mercati di Arezzo e Milano .

Ai due sono state contestate violazioni amministrative connesse all'assenza del necessario marchio di identificazione e inflitte sanzioni amministrative per importi fino a 1.550 euro.

I beni sono stati sottoposti a sequestro amministrativo e i passeggeri segnalati alla questura ed alla Camera di commercio di Palermo.

"L'apposizione del marchio identificativo al lingotto ottenuto dalla fusione dei rottami auriferi e argentiferi - spiegano le Fiamme Gialle - è un obbligo imposto dalla legge a garanzia della qualità del prezioso, della legittima provenienza e del tracciamento nel mercato di preziosi".

Leggi le altre news: www.palermoreport.it