News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Monte Pellegrino avrà una nuova illuminazione. Un nuovo impianto ad alta efficienza energetica che sostituirà quello esistente, non funzionante perchè obsoleto e danneggiato dagli incendi, con lampade a led di ultima generazione, significative riduzioni delle emissioni climalteranti e miglioramento delle condizioni di sicurezza. L’area di interesse storico, naturalistico e turistico verrà così […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Registro con notevole soddisfazione i dati forniti dal Rapporto Almalaurea 2024 che confermano l’efficacia delle nostre strategie per garantire possibilità di lavoro qualificato ai nostri giovani laureati”. Così Massimo Midiri, rettore dell’Università di Palermo, commentando i dati del XXVI Rapporto su Profilo e sulla Condizione Occupazionale dei Laureati presentati dal Consorzio Interuniversitario […]

  • CATANIA (ITALPRESS) – Consegnata la prima tratta del raddoppio ferroviario tra le stazioni di Catania Bicocca e Catenanuova, realizzato in Sicilia da Webuild per conto di RFI, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS. Il progetto complessivo, che ha raggiunto l’83% dei lavori, come si legge in una nota, permetterà di incrementare i treni […]

Il magistrato: "L'assassino di Carmela è pericoloso e merita il carcere"

L'assassino aveva citofonato per farsi aprire il portone del condominio dove abita la famiglia Petrucci, mentendo a chi ha risposto: "Pubblicità". Una volta dentro, Samuele Caruso ha aspettato armato di coltello l'arrivo di Lucia, l'ex fidanzata, che era in compagnia della sorella Carmela. L'una è rimasta ferita, l'altra uccisa sotto i colpi della furia dell'omicida. E proprio l'accanimento e la ferocia con cui Caruso si è avventato sulle sue vittime hanno spinto il gip di Palermo Maria Pino a convalidare l'arresto del ventitreenne, accusato di omicidio e tentativo di omicidio aggravati dalla premeditazione e dai motivi abietti e futili. Mentre Caruso si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso dell'udienza di oggi.

Una "persona pericolosa". Con queste parole viene tracciato dal magistrato il profilo di Samuele, nelle pagine che motivano il provvedimento di conferma del carcere come misura cautelare in attesa che finiscano le indagini e inizi il processo.

Intanto gli inquirenti cercano di ricostruire passo per passo tutti i movimenti dell'omicida nei minuti e nelle ore seguenti all'assassinio; al vaglio è l'ipotesi che qualcuno abbia aiutato Caruso nella sua fuga.