News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Un confronto tra diversi attori istituzionali per riflettere su ruolo e sfide della filiera dell’Healthcare: a promuoverlo è Unicredit, in un incontro tenutosi alla Camera di commercio Palermo-Enna per approfondire le opportunità di crescita non solo delle aziende, ma anche del sud in uno scenario che nei prossimi mesi rischia di vedere […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Affermazione della Cisl Scuola a livello nazionale che moltiplica la propria rappresentanza da 2 a 5 seggi e ottiene di avere componenti in tutti gli ordini di scuola (Infanzia, Primaria, Secondaria di primo e secondo grado). “Si tratta di una bella soddisfazione, ci viene riconosciuto un largo consenso come risultato di un […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “L’articolo 116 della Costituzione era stato introdotto dal centrosinistra nel 2001 con solo tre voti di scarto in Senato. Adesso se si sono pentiti di questa scelta ne prendiamo atto, ma non vengano a dire che spacca in due il Paese. Il tema del Mezzogiorno è la capacità di spesa: su questo […]

Il Codacons boccia i politici siciliani: ''Pensano solo al potere''

 

"Inadeguata", "impreparata". Così la classe politica siciliana secondo il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi. Un giudizio che arriva a poche settimane dalle elezioni politiche e non lascia molto spazio alle interpretazioni.

Per Tanasi "La classe politica siciliana, con alcune rarissime eccezioni, è fatta di gente inadeguata e impreparatà". ''Dinanzi ai gravi problemi che riguardano tutti i siciliani - spiega - si assiste all'eterna lotta politica finalizzata alla conquista del potere, senza tenere conto delle esigenze dei cittadini che si sentono sempre più lontani da chi li rappresenta nelle istituzioni e hanno solo voglia di protestare. Cosa fa la classe politica per restare vicina ai cittadini? Praticamente nulla di importante, perchè i problemi sono sempre quelli, lontani dall'essere risolti oppure in aumento''.

''È giunto il momento - conclude Tanasi - di cambiare rotta, per prendere seriemente in esame le questioni che riguardano la collettività: si lasci da parte ogni guerra per il potere e si guardi essenzialmente all'interesse dei milioni di siciliani che attendono risposte concrete per la soluzione dei loro gravi problemi''.

 

Leggi le altre news: www.palermoreport.it