News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – L’Asp di Palermo arricchisce la dotazione degli ambulatori mobili con un nuovo camper dedicato allo screening delle malattie infettive sessualmente trasmesse. A bordo del mezzo verranno effettuati, attraverso un prelievo ematico, i test per Hiv, Hcv (Epatite C) e Sifilide. “E’ un altro tassello che l’Azienda inserisce nell’organizzazione dell’attività di prossimità – […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Si chiude con un bilancio molto positivo la nuova edizione della “Acchianata Ecologica” organizzata da Confcommercio Palermo, nell’anno in cui l’organizzazione festeggia gli 80 anni dalla costituzione, partita poco dopo le 9 dalle Falde del Monte Pellegrino e conclusasi dopo circa 3,7 chilometri di salite al Santuario dove don Natale Fiorentino ha […]

  • SALINA (MESSINA) (ITALPRESS) – “Il nuovo porto di Malfa è quasi pronto, i lavori sono giugno al 90%, come Regione abbiamo investito 20 milioni per il completamento della diga foranea. Ciò consentirà di ospitare già dalla prossima stagione oltre 130 imbarcazioni”. Lo annuncia l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Aricò, ospite del focus su […]

I lavoratori di Grande Migliore in protesta per il loro futuro

grande-migliore

Che ne sarà della sede principale di Grande Migliore? Se lo chiedono i dipendenti pronti a fare ben 10 ore di protesta davanti il Tribunale di Palermo per capire cosa ne è stato dei libri contabili portati per traghettare Grande Migliore all'amministrazione controllata e a possibili nuovi acquirenti.

Situazione destinata comunque a non risolversi in tempi brevi. CasaCrea è già intervenuta per il rivelamento dell'attività di Grande Migliore a Trapani e nella succursale di via Costantino ma nuovi progressi sulla vicenda non sembrano arrivare, anzi comincia concretamente a farsi strada l'idea che la sede storica di Grande Migliore ed i suoi dipendenti potranno essere realmente assorbiti solo da un centro commerciale o da un'attività di media-grossa grandezza.

In attesa delle decisioni del giudice fallimentare, la contemporanea notizia dello spostamento di interessi del gruppo Ikea in Europa in generale e in Sicilia in particolare, potrebbe portare ad un graduale ri-assorbimento delle professionalità che hanno lavorato con Grande Migliore. In tal caso però i tempi sono abbastanza lunghi e non esiste alcuna garanzia sindacale di un accordo in tal senso.

In periodo di crisi, la cosa migliore da fare per gli imprenditori palermitani, non sembra essere quella di salvare Grande Migliore.