News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Una fabbrica per la preparazione del carboidrato per eccellenza, la pasta, diventa una clinica specializzata nella cura delle malattie metaboliche, del diabete e dell’obesità. Accade a Partinico, in provincia di Palermo dove, è stata inaugurata nella struttura dell’ex Molino Pastificio Soresi, di inizio Novecento, la Casa di Cura Santa Chiara. “Non posso […]

  • PALRMO (ITALPRESS) – Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi, Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, ha eletto oggi il siciliano Roberto Ginex come presidente. Ginex, 55 anni, palermitano, delegato della Circoscrizione Sicilia, giornalista dal 1992, è impegnato attivamente da oltre 25 anni nel sindacato dei giornalisti prima come consigliere regionale e poi dall’aprile 2018 all’agosto […]

  • MILANO (ITALPRESS) – “Se devi pensare al futuro dell’Europa, non lo puoi immaginare non tenendo conto del Mediterraneo. La declinazione del futuro europeo o è mediterranea, o non è.Soprattutto perchè il Mediterraneo – luogo di commerci e di conflitti, di scambi e di contrasti – ha una sua rilevanza dentro i nuovi equilibri geopolitici”. Lo […]

Festino. Piazza San Domenico rimessa a nuovo, inaugurazione alle 19 con il Coccodrillo Tulong

 

Piazza San DomenicoPiazza San Domenico si trasformerà per sei sere in uno spazio da concerti nell'ambito del programma "Note per domani". Il primo gruppo in scena oggi è No Hay Problema, alle 21.30.

Oggi alle 19 ci sarà l'inaugurazione della "nuova" piazza San Domnenico. Il "salotto metropolitano" lo chiamano i promotori: tra le basole di Billiemi e lacolonna dell'Immacolata è stato realizzato un giardino mediterraneo con dieci piante aromatiche e ancora una striscia di prato con sedili riciclati.

Nella piazza cinquecentesca ci saranno una ventina di pallet riciclate a formare divani da 2 a 8 posti con enormi cuscini e totem colmi di lavanda, menta, citronella, allora, viburno, salvia, rosmarino, origano.
"Un'installazione chiaramente effimera – dicono dal Comune - che durerà appena una settimana, il tempo sufficiente perché si apra il dibattito sulla possibilità di mutare gli scenari urbani, che fa parte del programma Palermo 3000, ovvero la città del futuro.

"Nella festa - dice il direttore artistico del festino di Santa Rosalia (per il secondo anno, ndr) Sandro Tranchina, - sperimentiamo la città come vorremmo che fosse. Questo enunciato di Lorenzo il Magnifico, senz'altro inventore del concetto moderno di
città - è un dogma per chi, come noi, esercita tutto l'anno il mestiere della festa. Per questo vorremmo approfittare dell'occasione festiva per proporre una visione diversa e futura della città, orientata al rispetto per l'ambiente, la riconquista della lentezza e
del diritto a godere della bellezza che ci circonda".

Nella piazza faranno capolino tre sculture di Domenico Pellegrino. L'artista della Vucciria, affascinato dalla leggenda del suo quartiere, propone Tulong, il coccodrillo della Vucciria, una scultura che ricorda per forma il mitico coccodrillo di via Argenteria.
Tulong, è la riproposizione contemporanea e multi-culturale di un mito dell'antichità, fortemente radicato nella storia e nella memoria del Mercato della Vuccirìa di Palermo. "Il Tulong - dichiara l'artista Domenico Pellegrino - non è solo una scultura ma è un progetto di marketing territoriale, che utilizza l'arte contemporanea come mezzo e strumento per la riqualificazione del territorio cittadino". Pellegrino punta ad un elemento visivo riconoscibile, un nuovo simbolo".