News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – “Grazie a un sinergico gioco di squadra tra Comune di Palermo, comando della Polizia municipale, Asp e Reset” è stata rimossa una carcassa di 6 quintali di bovino, rinvenuta in località costa sud, a Palermo. “Ringrazio tutte le articolazioni della macchina comunale per essersi attivate tempestivamente assicurando il ripristino della salute pubblica […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Il Villaurea Monreale ha vinto lo scudetto Under 19 del campionato regionale di calcio a 5. Nella Final Four disputata al Pala Don Bosco di Palermo, la formazione palermitana ha prima battuto sabato in semifinale la squadra abruzzese Sport Center Celano ed in finale la Top Five di Torino. Nel primo match, […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Giorno 29 giugno, alle ore 9.30, presso la Camera di Commercio di Palermo e Enna (Via E. Amari 11), si terrà il Convegno sul tema “I Diritti del Contribuente nella riforma fiscale” organizzato dalla Camera degli Avvocati Tributaristi di Palermo, dall’Ordine Avvocati di Palermo e dall’Ordine Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili […]

Entro il 18 giugno anche in Sicilia bisognerà pagare l'IMU.

Entro il 18 anche in Sicilia bisognerà pagare la nuova imposta sugli immobili, l'IMU. Non è andato a buon fine il tentativo di alcuni parlamentari siciliani che avrebbero chiesto al Presidente del Consiglio Mario Monti di non applicarla direttamente nella nostra regione in virtù dello Statuto Speciale Regionale. L'unico risultato ottenuto, in virtù proprio dello statuto speciale, sarà che lo Stato dovrà rinegoziare l'imposta con la Regione, cioè si dovrà concordare quanto del gettito andrà alle casse romane e quanto resterà in quelle della regione, ma intanto i cittadino dovranno pagare.

L'imposta sarà applicata su fabbricati, terreni agricoli e abitazioni, con la sola possibilità di detrarre 200 euro di quanto dovuto per la prima casa, più altri 50 euro per ogni figlio sotto i 26 anni che abiti ancora con i genitori. La stessa sarà dimezzata per i fabbricati di interesse storico o artistico e per quelli inagibili. Per pagare l'imposta si dovrà usare esclusivamente il modello F24, il pagamento potrà avvenire in due rate l tra il 18 giugno e il 17 dicembre, comunque l'addizionale principale dovrà essere versata entro il 17 settembre.
Il primo acconto dovrà essere calcolato in base alle aliquote previste dal governo nazionale, mentre il conguaglio su quelle stabilite dai singoli comuni. La normativa nazionale prevede lo 0,40% sull’abitazione principale e lo 0,76 sulla seconda, lo 0,20% sui fabbricati rurali e lo 0,76% sui fabbricati di altra tipologia come le aree edificabili e i terreni agricoli.