News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • BOLZANO (ITALPRESS) – Con una sentenza del 17 giugno, il tribunale di Bolzano ha accolto le domande formulate da Movimento Consumatori, accertando “la vessatorietà della penale presente nel contratto di Sicily by Car che è imposta al consumatore in caso di sanzioni notificate alla società per infrazione del Codice della strada e per mancato pagamento […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Sono circa 140.000 gli italiani che vivono con la Sclerosi Multipla (SM), di cui oltre 11.000 in Sicilia, con circa 290 nuove diagnosi ogni anno registrate a livello regionale. La Sicilia è, dopo Lazio, Campania e Lombardia, la quarta regione italiana per numero di persone che affrontano questa malattia neurologica cronica, che […]

  • ROMA (ITALPRESS) – “Il dramma degli incendi che affligge il nostro territorio colpisce ancor di più la Sicilia, dove le piogge scarseggiano e le temperatura sono in media più alte. Le perdite già subite dall’isola in questi anni in termini di deforestazione sono ingenti, per questo oggi, nella sede del Mase, abbiamo affrontato il delicato […]

I candidati alla presidenza

GIANCARLO CANCELLERI
 

Nasce a Caltanissetta il 31 maggio 1975.

Dal gennaio del 2000 lavora presso una ditta specializzata nel settore metalmeccanico, nel 2007 diventa  geometra presso lo studio tecnico della stessa azienda.

Nel 2007 è tra i fondatori dei Grilli Nisseni, divenuti nel frattempo MoVimento 5 Stelle Caltanissetta.
Partecipa attivamente alle Regionali del 2008 in Sicilia con la lista certificata “Amici di Beppe Grillo“.

Nel 2009 partecipa con la lista civica “Grilli Nisseni” alle elezioni comunali di Caltanissetta,.
E' tra i fondatori della Scorta Civica, un comitato nato nel 2012 che si propone di supportare i magistrati minacciati dalla mafia.

 


 

ROSARIO CROCETTA

 

Classe 1951, nasce a Gela.

Conseguito il diploma inizia a lavorare per l’Eni.

Collabora con l’Unità, con Il Manifesto e con Liberazione.

Nel 1987 pubblica la raccolta di poesie Diario di una giostra. Suo è anche il testo “Io ci credo – Gela, città della legalità” pubblicato nel 2006, che racconta la sua esperienza amministrativa come sindaco.

Aderisce prima al Partito Comunista Italiano e poi a Rifondazione Comunista, con cui è assessore alla cultura del comune di Gela dal 1996 al 1998. In quell’anno è eletto consigliere comunale con la Federazione dei Verdi,.

Nel 2000 si iscrive al Partito dei Comunisti Italiani.

Assessore alla Pubblica Istruzione dal 2000 al 2001, nel maggio del 2002 si candida a sindaco della sua città per l’alleanza di centrosinistra. In un primo momento risulta eletto il candidato del centrodestra Giovanni Scaglione. In seguito Crocetta presenta ricorso e nel 2003 il giudice del Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia farà effettuare un nuovo spoglio nel quale risulteranno 307 voti di vantaggio a favore di Crocetta che viene così proclamato primo cittadino.

Al termine dei cinque anni di mandato, si ricandida nella carica di primo cittadino e viene riconfermato dal voto popolare al termine delle consultazioni amministrative del 2007.

Il 1º ottobre 2008 aderisce al Partito Democratico.

Alle elezioni europee del 2009 è candidato nella circoscrizione Italia insulare nella lista del Partito Democratico e con 150.091 preferenze risulta eletto al Parlamento Europeo.

 


 

CATENO ROBERTO DE LUCA
 

Nato a Fiumedinisi (ME) il 18 Marzo 1972

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Messina.

La sua carriera politica inizia nel 1986, quando si iscrive alla DC.

Nel 1990 diviene Consigliere Comunale nel Comune di Fiumedinisi e nel 1991 Dirigente Provinciale del movimento giovanile di Messina.

Qualche anno dopo, nel 1994 diviene Assessore presso il Comune di Fiumedinisi; nello stesso anno è Candidato per il rinnovo della Provincia  Regionale di Messina.

Nel 1998 si candida come Sindaco nel centro collinare di Fiumedinisi.

Nel 2001 si candida alle elezioni per il rinnovo dell’Assemblea Regionale Siciliana e nel 2002 diviene Vice Presidente Nazionale Vicario del Partito Democratico Cristiano.

Nel 2003 diventa Sindaco della Comunità di Fiumedinisi.

Nel 2004 è Candidato per il rinnovo del Parlamento Europeo.

Nel 2006 diventa Deputato Regionale nella circoscrizione della provincia di Messina eletto nel “Movimento per l’Autonomia”. Sempre nello stesso anno viene nominato Segretario della II Commissione Bilancio all’ARS ed è componente della V Commissione Cultura, Formazione e Lavoro.

Dal 2007 è Presidente dell’ “Associazione Sicilia Vera”.

Nel 2008 viene rieletto all’ARS con 10.171 voti di preferenza nella lista MPA – ALLEATI PER IL SUD e diviene: Componente della Commissione Regolamento, Componente della I Commissione – Affari Istituzionali, Componente della Commissione Comitato per la qualità della legislazione, Componente della II Commissione – Bilancio e Programmazione . Nello stesso anno pubblica il suo libro “Origini e Prospettive dell’ Autonomia Siciliana.

Dal 12 Ottobre 2010 è capogruppo di Forza Del Sud.

Dal 31 Marzo 2011 è Coordinatore Federale del Movimento Politico “Sicilia Vera”.

 


 

GIACOMO DI LEO
 

...


MARIANO FERRO
 

...

 


 

GIOVANNA MARANO

 

Ex leader della Fiom siciliana, è nata 53 anni fa ad Acireale.

E’ stata sindacalista del pubblico impiego con Fiom-Cgil, per poi diventare segretaria siciliana del sindacato dei metalmeccanici.

Ha seguito le più importanti vertenze, dalla Fiat di Termini alla St Microelectronics, fino al polo meccanico di Siracusa.

Da qualche mese è presidente del comitato nazionale della Fiom


 

GIANFRANCO MICCICHE'

 

Nato a Palermo il 1 aprile 1954.

Dirigente d’azienda, per undici anni, presso l’IRFIS – Istituto Regionale per il Finanziamento delle Industrie in Sicilia.

Dirigente di Publitalia ‘80 dal 1984. Direttore della sede di Palermo e in seguito Direttore della sede di Brescia. Dal 1989 alla sede di Milano.

Nel 1993 è promotore della nascita di Forza Italia in Sicilia. Nel 1994 è chiamato dal Presidente Silvio Berlusconi a ricoprire il ruolo di Coordinatore Regionale. Nel 2004 gli viene conferito l’incarico di Vice coordinatore Nazionale.

Sottosegretario  al ministero dei Trasporti e della Navigazione nel 1994 – primo governo Berlusconi.

Nel 1995 è componente della 9^ Commissione permanente – Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei Deputati.

Nel 1996 è componente della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali similari.

Nel 1998 è componente della V Commissione permanente – Bilancio della Camera dei Deputati.

Nel 2001 è componente della XIV Commissione permanente – Politiche dell’Unione Europea.

Nel 2001 è viceministro dell’Economia e delle Finanze con delega allo Sviluppo Economico del Mezzogiorno, alle attività delle Società a partecipazione pubblica che operano a sostegno dello sviluppo economico del Mezzogiorno ed ai rapporti con l’Unione Europea e con le Regioni, per le materie relative – secondo governo Berlusconi.

Nel 2005 è ministro per lo Sviluppo e la Coesione territoriale – secondo governo Berlusconi.

Dal giugno del 2006 è Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Nel 2008 eletto al Parlamento Nazionale per la XVI legislatura.

Dal 12 maggio 2008 al novembre 2011 sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega al CIPE.

Il 30 ottobre 2010 fonda Forza del Sud.


 

SEBASTIANO MUSUMECI

 

Cinquantasette anni, nato a Militello (Catania).

Bancario, di formazione cattolica.

Nel 1994 è eletto presidente della Provicia di Catania.

È stato deputato al Parlamento europeo per tre legislature (1994-2009).

Ha presieduto per tre anni a Palermo l’Aiccre Sicilia, la maggiore associazione che raggruppa Regioni, Province e Comuni d’Europa.

Nel settembre del 2005 Musumeci  fonda il movimento Alleanza Siciliana. Due anni dopo è fra i fondatori de La Destra.

Da giugno 2008 è consigliere comunale a Catania.

Nel 2011 viene nominato sottosegretario di Stato al Lavoro e alle Politiche sociali.

Giornalista pubblicista, ha insegnato per alcuni anni all’Istituto superiore di giornalismo di Acireale ed è stato, a Palermo, tra i fondatori dell’Istituto siciliano di studi politici ed economici diretto dallo storico Pippo Tricoli. Ha scritto alcuni saggi di storia contemporanea.

 


 

LUCIA PINSONE
 

52 anni, messinese, docente di matematica e presidente
della "Ridas", associazione che si occupa di assistenza ai
disabili.


GASPARE STURZO
 

Nasce a Palermo il 17 dicembre 1962.  Magistrato ordinario, già componente della Direzione Antimafia della Procura della Repubblica di Palermo, coordina numerose indagini in tema di corruzione, riciclaggio e contrasto alla gestione mafiosa degli appalti, facendo parte del “pool antimafia”.

Già Presidente vicario del Tribunale di Tivoli, esperto giuridico presso il Dipartimento Affari Giuridici e Legislativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato consigliere giuridico dell’Alto Commissario Anticorruzione.

Attualmente ricopre il ruolo di esperto giuridico presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

È presidente del Centro Internazionale Studi Luigi Sturzo – CISS.

Ha insegnato diritto penale del lavoro presso la Libera Università Maria SS. Assunta di Roma (LUMSA).

È stato docente presso il Corso Superiore di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza in materia di “Misure e metodologie di contrasto alla Criminalità Organizzata”.

In qualità di coautore ha pubblicato per IPSOA numerosi testi in materia di normativa antiriciclaggio. È coautore del testo “Il ruolo dell’intermediario bancario nel contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo”, edito dal Centro Internazionale Studi Luigi Sturzo, del testo “Antiriciclaggio formazione per gli operatori finanziari”, edito da Mediolanum Corporate University e II Sole 24 Ore Radiocor, nonché del testo “Corruzione, malattia sociale”, edito da Fondazione Ambrosianeum e Edizioni Studio Domenicano.

È autore di diversi scritti di storia e sociologia sulla figura e l’opera del pro-zio Luigi Sturzo, tra i quali “Sturzo e la magistratura, indipendenza e irresponsabilità” (Firenze, Olschki, 2004) e “Mafia e questione meridionale nelle analisi di Luigi Sturzo” (Soveria Mannelli (R.C.), Rubbettino, 2007). Per la rivista Rinascimento Popolare (Roma) ha pubblicato numerosi articoli e saggi brevi, tra cui “La mafia è nemica dello sviluppo” e “La battaglia sturziana per moralizzare la politica e l’economia”. Per i Quaderni del CISS ha pubblicato “Le male bestie nemiche della democrazia”, “Cattolici e spirito di servizio nella dottrina politica di Luigi Sturzo”, “Verso l’unità politica dei cattolici”.

Collabora con le riviste Linea di confine, Il SuDsidiario, La Società, La Rivista Giuridica del Mezzogiorno/Svimez, Rinascimento Popolare, PiùVoce.net e Credito Popolare.