News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • BOLZANO (ITALPRESS) – Con una sentenza del 17 giugno, il tribunale di Bolzano ha accolto le domande formulate da Movimento Consumatori, accertando “la vessatorietà della penale presente nel contratto di Sicily by Car che è imposta al consumatore in caso di sanzioni notificate alla società per infrazione del Codice della strada e per mancato pagamento […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Sono circa 140.000 gli italiani che vivono con la Sclerosi Multipla (SM), di cui oltre 11.000 in Sicilia, con circa 290 nuove diagnosi ogni anno registrate a livello regionale. La Sicilia è, dopo Lazio, Campania e Lombardia, la quarta regione italiana per numero di persone che affrontano questa malattia neurologica cronica, che […]

  • ROMA (ITALPRESS) – “Il dramma degli incendi che affligge il nostro territorio colpisce ancor di più la Sicilia, dove le piogge scarseggiano e le temperatura sono in media più alte. Le perdite già subite dall’isola in questi anni in termini di deforestazione sono ingenti, per questo oggi, nella sede del Mase, abbiamo affrontato il delicato […]

Consiglieri comunali scomparsi, mentre il comune sprofonda e tutti corrono alle elezioni

palazzo-aquile

Sembra un caso, ma molti dei consiglieri comunali che troviamo indaffarati in questi giorni di campagna elettorale, tappezzando di manifesti a volte abusivi l'intera città, sono gli stessi consiglieri comunali che in questi giorni si sono letteralmente tenuti lontani dall'aula del consiglio comunale

Giovedì 22 marzo, il presidente del Consiglio comunale, Alberto Campagna, convoca una riunione per discutere le misure da approntare per la serrata dei lavoratori della Gesip e dell'AMIA. Si presenteranno in quattro. Come gli scolaretti agli ultimi giorni di scuola, i consiglieri abbandonano i banchi. Guai ad assimilare i loro volti ed i loro nomi all'aumento della Tarsu o il varo dell'IMU previsto per giugno, in campagna elettorale certe cose sono peggio di una iuattura.

E allora? Allora via al valzer delle giustificazioni, dei ritardi e delle assenze. Il commissario Latella copre tutto e tutti, con meno di 40 giorni di campagna elettorale la città può attendere. Peccato che nel frattempo i cittadini aspettano con sempre meno pazienza il giorno del voto, pronti a riconfermare vecchie faccie e nuove proposte.

Alla domanda su chi siano gli assenti cronici il presidente Campagna non risponde, anche lui in fondo deve fare gioco di squadra. Ma cosa temono i consiglieri comunali? Oltre al rischio elettorale, c'è un altro rischio non del tutto scongiurato. Se il commissario Latella fosse costretto a portare i libri contabili del comune di Palermo per fallimento, una norma prevede l'immediata decadenza del consiglio comunale e l'ineleggibilità per dieci anni di tutti i consiglieri che ne hanno fatto parte.

Una sonora bocciatura che taglierebbe le gambe a molte candidature forti, arrivando persino a bloccare la corsa alla poltrona di sindaco di alcuni degli 11 candidati, difficile da spiegare a qualsiasi segreteria politica e soprattutto agli elettori che puntano le loro chances lavorative sul successo di un loro rappresentante a Palazzo delle Aquile.