News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Nessuno spoiler vero e proprio, ma il 400esimo Festino di Santa Rosalia comincia piano piano a prendere forma: a due mesi dalla ingente manifestazione del 14 luglio, il Comune di Palermo svela i primi aspetti di un evento che si dispiegherà non solo nella data di celebrazione, ma in un arco di […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Condividere competenze e conoscenze per tutelare la biodiversità siciliana e sviluppare una rete di ricerca all’avanguardia che possa orientare le pratiche e le politiche istituzionali nel campo della sostenibilità ambientale. Con questi obiettivi è stato firmato, a Palazzo d’Orlèans, a Palermo, un accordo di collaborazione con il National biodiversity future center (Nbfc), […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Non è un semplice acronimo, ma un primo approccio per mettere il cliente a proprio agio: “Ciao”, sigla di Customer Information Assistance Office, è il nome che Ita Airways ha scelto per il nuovo centro assistenza clienti di Palermo, situato a Palazzo Gamma e inaugurato alla presenza dei vertici dell’azienda, del primo […]

Catturato in Venezuela il boss Bonomolo. Il Pm Ingroia: ''Irrobustire gli strumenti legislativi soprattutto nella criminalità transnazionale''

Alla conferenza stampa sulla cattura, in Venezuela, del boss di cosa nostra Salvatore Bonomolo latitante dal 2007, era presente, non a caso, il procuratore aggiunto della Dda Antonio Ingroia. Non a caso, perché è si lui ad aver coordinato le indagini (insieme al sostituto  Lia Sava), ma in questo particolare momento, il suo nome accostato al Sud America ha un sapore tutto diverso dopo l'annuncio, a luglio, di aver accettato l'incarico in Guatemala, dove sarà a capo dell'unità di investigazione e analisi criminale per conto delle nazioni Unite. Ci aveva detto che ci sono fili che portano lì e vanno riannodati e lo ha ribadito oggi ai giornalisti "E' necessario irrobustire gli strumenti legislativi, soprattutto nell'ambito della criminalità transnazionale, non esistono isole felici in cui i boss possano restare impuniti, e' bene che lo sappiano"

Poi un riferimento, seppur indiretto,  a quanto accaduto nell'ultimo mese "Altro elemento importante che a mio parere emerge con la cattura del boss Bonomolo è che che lo strumento delle intercettazioni è prezioso, dobbiamo tenercelo stretto e difenderlo". A condurre al boss infatti sono state proprio le telefonate effettuate dai parenti che lochiamavano da impianti telefonici pubblici. Gli  inquirenti hanno intercettato una chiamata della sorella partita dal Carrefour di via Scalea e poi un'altra da una cabina cabina in via Belgio.

Bonomolo, indicato come esponente di spicco della famiglia mafiosa di "Palermo Centro " mandamento di "Porta Nuova". e' stato rintracciato grazie ad un'operazione congiunta condotta dalla Sezione Catturandi della Questura di Palermo, dal Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato,dall'Interpol e dalla Polizia Venezuelana.

L'attività investigativa era iniziata lo scorso aprile, e conclusasi il 24 agosto a Porlamar cittadina venezuelana, situata nell'isola di Margarita. Bonomolo è stato catturato nei pressi del Sambil, uno dei più importanti Centri Commerciali del luogo.