News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Autorizzato dal presidente della Regione l’avvio delle procedure per l’attivazione del reparto di Neurochirurgia pediatrica all’ospedale Civico di Palermo.Il via libera è arrivato nel corso di un incontro operativo a Palazzo d’Orleans tra il presidente Schifani, l’assessore alla Salute Volo, il dirigente generale Iacolino e il commissario del Civico Messina.Nel corso della […]

  • NEW YORK (ITALPRESS) – Quest’anno anche New York rende omaggio a Santa Rosalia, patrona della città di Palermo. Perchè per la “Santuzza”, simbolo di rinascita e speranza, non è un anno come tutti gli altri: nel 2024 ricorre il quattrocentesimo anniversario del ritrovamento delle sue reliquie miracolose. Nella Grande Mela sono stati due giorni di […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Come creare una strategia di marketing efficace con l’Intelligenza Artificiale”, è il tema del webinar formativo gratuito, promosso dal Punto Impresa digitale della Camera di Commercio Palermo ed Enna che si svolgerà lunedì prossimo, alle 10. Durante il webinar verranno illustrati gli strumenti di Intelligenza Artificiale più utili per il marketing, ma […]

Caldo torrido, scatta l' allarme incendi

Caldo torrido con temperature che sfiorano i 40°, vento di scirocco e come ogni estate è allarme incendi Caldo uguale incendi. In queste ore le zone più colpite sono della provincia di Palermo in direzione del trapanese. Monelepre, Carini,, Trappeto e anche Piana degli Albanesi sono i comuni più colpiti in alcuni di essi sono state evacuate in via precauzionale alcune abitazioni minacciate dalle fiamme. Sono da ieri impegnati Vigili del Fuoco e Forestale anche con l'ausilio di elicotteri e aeri antincendio. Con la stagione estiva la piaga degli incendi mette ogni anno in ginocchio l'intera regione, centinaia sono gli ettari di bosco e macchia mediterranea che letteralmente vanno in fumo, con danni incalcolabili alla fauna e alla flora selvatica, uno dei patrimoni più preziosi della nostra isola. Spesso a scatenare “l'inferno di fuoco” sono i comportamenti degli stessi cittadini poi vittime delle fiamme. Oltre agli incendi dolosi, oggi puniti anche con il carcere, basta la “distrazione” di un mozzicone di sigaretta buttato dal finestrino di un'autovettura per generare danni irreparabili.

A tutti i nostri lettori suggeriamo la massima attenzione nella consapevolezza che ciò che in poche ore viene distrutto impiega poi anni per ricrescere.