News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Il ricordo di Franco Basaglia a cent’anni dalla nascita costituisce lo spunto per una riflessione a tutto tondo sulla salute mentale e sugli strumenti da offrire oggi ai pazienti psichiatrici: teatro di tale confronto, che ha visto protagonisti numerosi esperti, è Palazzo dei Normanni, a Palermo.Il punto di partenza non può che […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – E’ stata inaugurata in via Archimede, a Palermo, “AL CENTRO”, la nuova sede della onlus Per Esempio.UniCredit ha concesso un contributo economico per l’acquisto di arredi, materiale didattico, giochi e libri per la nuova sede della onlus dove vengono svolte attività di contrasto alla povertà educativa, all’interno del quartiere Borgo Vecchio.Il target […]

  • CATANIA (ITALPRESS) – L’ammontare complessivo dei Fondi di Sviluppo e Coesione per gli aeroporti di Catania e Comiso è di 56 milioni di euro, ripartiti in circa 9 milioni per Fontanarossa, per realizzare opere di miglioramento dei livelli di security aeroportuale, e quasi 47 milioni per lo scalo ibleo. Lo rende noto la Sac, società […]

Berlusconi chiama Miccichè? No ad alleanze con il Terzo Polo

La parola d'ordine nel centro destra sembra proprio essere “aspettiamo”. Cosa si aspetta è ormai chiaro; il risultato delle primarie del 4 marzo in cui il popolo del centro sinistra esprimerà il proprio candidato a sindaco di Palermo. Tutti i candidati, ma non solo anche la macchina delle alleanze, è ferma in attesa del tanto aspettato risultato. Si perché la partita interna al centro sinistra non riguarda solo le sorti di questo schieramento ma anche molto probabilmente la “tenuta” del governo regionale di Raffaele Lombardo. In caso di vittoria di fabrizio Ferrandelli l'asse dei filo governativi del PD, che lo appoggiano, infatti acquisterebbe non poco vigore e salderebbe il legame di Cracolici e Lumia con Lombardo. Fatto, questo, che potrebbe cambiare l'asse delle alleanze che oggi sostengono Lombardo facendo assumere al Partito Democratico un ruolo ancora più forte e decisionale e che consacrerebbe la sfiducia al segretario regionale Lupo. Certamente il tutto testimonia comunque una forte debolezza di nomi sopratutto da parte del Pdl di Angelino Alfano, che si trova in balia degli eventi. Ma che la partita su Palermo sia strategica per l'intero panorama politico nazionale per il PdL potrebbe essere confermato, dalle voci che mormorano di un intervento diretto di Berlusconi. Quest'ultimo,, a quanto pare, avrebbe chiamato l'amico di sempre Gianfranco Miccihè “chiedendogli” di valutare la possibilità di rientrare dalle posizioni, anche se blandamente, espresse in questi giorni, e convergere sul PdL nella definizione dei prossimi equilibri politici su Palermo. Come dire... di ritornare a casa con le proprie chiavi. In breve... di non fare alleanze con il Terzo Polo. Cosa già di per se discretamente improbabile, visto la vicinanza del FLI con Raffaele Lombardo, su cui è difficile che Miccichè e i suoi tornino a confluire, vista anche la vicinanza del governatore con il Partito Democratico.