News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Una fabbrica per la preparazione del carboidrato per eccellenza, la pasta, diventa una clinica specializzata nella cura delle malattie metaboliche, del diabete e dell’obesità. Accade a Partinico, in provincia di Palermo dove, è stata inaugurata nella struttura dell’ex Molino Pastificio Soresi, di inizio Novecento, la Casa di Cura Santa Chiara. “Non posso […]

  • PALRMO (ITALPRESS) – Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi, Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, ha eletto oggi il siciliano Roberto Ginex come presidente. Ginex, 55 anni, palermitano, delegato della Circoscrizione Sicilia, giornalista dal 1992, è impegnato attivamente da oltre 25 anni nel sindacato dei giornalisti prima come consigliere regionale e poi dall’aprile 2018 all’agosto […]

  • MILANO (ITALPRESS) – “Se devi pensare al futuro dell’Europa, non lo puoi immaginare non tenendo conto del Mediterraneo. La declinazione del futuro europeo o è mediterranea, o non è.Soprattutto perchè il Mediterraneo – luogo di commerci e di conflitti, di scambi e di contrasti – ha una sua rilevanza dentro i nuovi equilibri geopolitici”. Lo […]

Attenzione ai falsi allarmi....soprattutto in questo momento

allLa scorsa settimana c'era stato un falso allarme bomba alla Camera di Commercio di Palermo, poi una borsa sospetta e dimenticata aveva costretto la polizia a chiudere temporaneamente via Terrasanta, sempre a Palermo.

Sabato mattina l'orrendo attentato al liceo di Brindisi, stamattina altro allarme bomba al liceo G.Galilei di Palermo. Attenzione, dunque. In un periodo come quello attuale, gridare continuamente al lupo, al lupo, potrebbe sviare l'attenzione da problemi reali e creare una sottovalutazione di allarmi veri.

Ricordiamo che il procurato allarme è un reato. Già c'è parecchia tensione nell'aria, senza bisogno di alimentarla ulteriormente con atti di mitomania.

Gli atti eversivi, terroristici, difficilmente vengono preannunciati, sia che vengano pianificati da singoli, da cellule o gruppi.

Oggi, invitiamo tutti all'attenzione, un'attenzione che non ha bisogno di retorica e demagogia, ma di rispetto.