News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • BOLZANO (ITALPRESS) – Con una sentenza del 17 giugno, il tribunale di Bolzano ha accolto le domande formulate da Movimento Consumatori, accertando “la vessatorietà della penale presente nel contratto di Sicily by Car che è imposta al consumatore in caso di sanzioni notificate alla società per infrazione del Codice della strada e per mancato pagamento […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Sono circa 140.000 gli italiani che vivono con la Sclerosi Multipla (SM), di cui oltre 11.000 in Sicilia, con circa 290 nuove diagnosi ogni anno registrate a livello regionale. La Sicilia è, dopo Lazio, Campania e Lombardia, la quarta regione italiana per numero di persone che affrontano questa malattia neurologica cronica, che […]

  • ROMA (ITALPRESS) – “Il dramma degli incendi che affligge il nostro territorio colpisce ancor di più la Sicilia, dove le piogge scarseggiano e le temperatura sono in media più alte. Le perdite già subite dall’isola in questi anni in termini di deforestazione sono ingenti, per questo oggi, nella sede del Mase, abbiamo affrontato il delicato […]

Ars, maratona di fine anno in aula. Votata proroga degli Ato Rifiuti fino a settembre

La maratona di fine anno per i deputati dell'Ars è iniziata, con il via libera alla riforma della gestione dei rifiuti voluta dalla giunta guidata da Rosario Crocetta. A tappe forzate i novanta deputati di Sala d'Ercole dovranno approvare entro giorno 31 dicembre l'esercizio di bilancio provvisorio, oltre alla proroga per i precari regionali. Intanto questo pomeriggio il presidente dell'aula Giovanni Ardizzone ha fatto di tutto per portare a casa almeno un risultato utile, ssospendendo la seduta a metà pomeriggio quando da poco era iniziata la discussione e convocando i capigruppo per evitare brutte sorprese.

Ritornati sui loro banchi i deputati, è stata votato il disegno di legge che proproga fino al prossimo settembre gli Ato rifiuti – che sarebbero dovuti decadere con la fine del 2012, aprendo la strada alle Srr – dando però la possibilità ai Comuni che lo vorranno, di uscire dagli Ato e di iniziare con la gestione diretta della raccolta dei rifiuti. Il ddl ha ottenuto 51 voti favorevoli, 22 i contrari.

"Io, personalmente sono contrario agli Ato e alle srl – ha detto Crocetta spiegando in aula le ragioni della proroga - In questo momento il principio che mi interessa è salvaguardare alcuni comuni che fallirebbero con la gestione attuale dei rifiuti". Per l'assessore regionale all'Energia e ai rifiuti, Nicolò Marino, questo "è un momento di interruzione della deresponsabilizzazione dei comuni, è arrivato il momento in cui i sindaci ci mettono la loro faccia".