News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Un confronto tra diversi attori istituzionali per riflettere su ruolo e sfide della filiera dell’Healthcare: a promuoverlo è Unicredit, in un incontro tenutosi alla Camera di commercio Palermo-Enna per approfondire le opportunità di crescita non solo delle aziende, ma anche del sud in uno scenario che nei prossimi mesi rischia di vedere […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Affermazione della Cisl Scuola a livello nazionale che moltiplica la propria rappresentanza da 2 a 5 seggi e ottiene di avere componenti in tutti gli ordini di scuola (Infanzia, Primaria, Secondaria di primo e secondo grado). “Si tratta di una bella soddisfazione, ci viene riconosciuto un largo consenso come risultato di un […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “L’articolo 116 della Costituzione era stato introdotto dal centrosinistra nel 2001 con solo tre voti di scarto in Senato. Adesso se si sono pentiti di questa scelta ne prendiamo atto, ma non vengano a dire che spacca in due il Paese. Il tema del Mezzogiorno è la capacità di spesa: su questo […]

Alfano: ''In Sicilia sentiamo profumo di successo''

 "Abbiamo delle liste forti in Sicilia sia occidentale sia orientale e crediamo di poter fare una campagna elettorale con l'umore che si ha quando si sente il profumo del successo nella propria terra ". Si mostra fiducioso il segretario del Pdl Angelino Alfano, oggi a Palermo per la presentazione delle liste dei candidati alle politiche in Sicilia.

Ad ambire a un seggio, per il Pdl, volti noti come l'ex ministro Martino, il presidente del Senato Renato Schifani, Simona Vicari, Gabriella Giammanco. Fuori invece, Marcello Dell'Utri e un politico di lungo corso come Enrico La Loggia.

"Abbiamo fatto - sottolinea Alfano - un grande sforzo di rinnovamento che ritengo coerente. Non siamo un partito giustizialista, ma garantista. La nostra storia è quella di un grande movimento di popolo che ha saputo vincere e, in questa campagna elettorale, ha saputo presentare liste fortemente rinnovate".

Il segretario del Pdl chiude le porte a Monti e non sembra temere i sondaggi. "Alla Camera - dice - pensiamo di prevalere con una battaglia elettorale che ci vedrà recuperare un punto e oltre a settimana per quattro settimane. Le aperture di Monti al Pdl - aggiunge - sono ipocrite e finte. Noi non siamo interessati perchè Monti pone la condizione che non ci sia Berlusconi. Pensiamo a vincere da soli e non crediamo che questa coalizione di centrodestra abbia la necessità di avere a che fare con Monti".

 

Leggi tutte le altre news su: www.palermoreport.it