News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Nessuno spoiler vero e proprio, ma il 400esimo Festino di Santa Rosalia comincia piano piano a prendere forma: a due mesi dalla ingente manifestazione del 14 luglio, il Comune di Palermo svela i primi aspetti di un evento che si dispiegherà non solo nella data di celebrazione, ma in un arco di […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Condividere competenze e conoscenze per tutelare la biodiversità siciliana e sviluppare una rete di ricerca all’avanguardia che possa orientare le pratiche e le politiche istituzionali nel campo della sostenibilità ambientale. Con questi obiettivi è stato firmato, a Palazzo d’Orlèans, a Palermo, un accordo di collaborazione con il National biodiversity future center (Nbfc), […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Non è un semplice acronimo, ma un primo approccio per mettere il cliente a proprio agio: “Ciao”, sigla di Customer Information Assistance Office, è il nome che Ita Airways ha scelto per il nuovo centro assistenza clienti di Palermo, situato a Palazzo Gamma e inaugurato alla presenza dei vertici dell’azienda, del primo […]







''Indennità troppo alta''... e i grillini restituiscono il 70% della busta paga

"Lo stipendio è troppo alto, possiamo lavorare bene per molto meno. Grazie". Succede anche questo nella Sicilia dei paradossi. Succede che 15 ragazzi, approdati da poco all'Assemblea regionale siciliana, puntino i piedi perchè le sedute inizino puntuali e dicano, senza troppi complimenti, che l'indennità ricevuta è troppo alta.
Succede che mentre i militari delle Fiamme Gialle passano in rassegna i bilanci dei gruppi parlamentari della scorsa legislatura, nella sala stampa di Palazzo dei Normanni il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Giancarlo Cancelleri annunci la restituzione del 70% dello stipendio.

Leggi tutto...






Ars e spese pazze. Guai per Pdl, Pd, Pid ed Mpa

Musotto: ''Vicenda ridicola".

Secondo il codice penale italiano si intende per "peculato" il reato "in virtù del quale "il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio, che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria". L'uso cioè di soldi pubblici per fini che pubblici non sono.

Ed è proprio questa l'ipotesi di reato che potrebbe cadere sulla testa di quattro politici nostrani: Giulia Adamo (Pdl), Antonello Cracolici (Pd), Rudy Maira (Pid) e Francesco Musotto (Mpa).

Leggi tutto...