News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Una fabbrica per la preparazione del carboidrato per eccellenza, la pasta, diventa una clinica specializzata nella cura delle malattie metaboliche, del diabete e dell’obesità. Accade a Partinico, in provincia di Palermo dove, è stata inaugurata nella struttura dell’ex Molino Pastificio Soresi, di inizio Novecento, la Casa di Cura Santa Chiara. “Non posso […]

  • PALRMO (ITALPRESS) – Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi, Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, ha eletto oggi il siciliano Roberto Ginex come presidente. Ginex, 55 anni, palermitano, delegato della Circoscrizione Sicilia, giornalista dal 1992, è impegnato attivamente da oltre 25 anni nel sindacato dei giornalisti prima come consigliere regionale e poi dall’aprile 2018 all’agosto […]

  • MILANO (ITALPRESS) – “Se devi pensare al futuro dell’Europa, non lo puoi immaginare non tenendo conto del Mediterraneo. La declinazione del futuro europeo o è mediterranea, o non è.Soprattutto perchè il Mediterraneo – luogo di commerci e di conflitti, di scambi e di contrasti – ha una sua rilevanza dentro i nuovi equilibri geopolitici”. Lo […]

Le Fiamme Gialle passano al controllo dei centri scommesse

finanzaDopo il blitz dei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha iniziato i primi controlli a tappeto sulle agenzie di scommesse e delle sale giochi a Palermo. I primi controlli hanno portato alla chiusura, al sequestro ed alla denuncia di due persone a piede libero. Il controllo ha coinvolto una sala giochi nei pressi di Passo di Rigano ed ha permesso di sottoporre a sequestro penale 16 computer fissi collegati ai siti stranieri ''Goldbet.com'' e ''365PlanetWin.com'', entrambi sprovvisti della necessaria autorizzazione rilasciata dall'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, come prescritto dalle norme vigenti, che sanziona penalmente condotte di questo tipo. Inoltre le giocate eseguite tramite i computer collegati sui siti illegali erano effettuate in totale evasione d'imposta, come dimostrato anche dalle ricevute trovate nei cestini del locale.

Ad aggravare la posizione dei gestori del locale sono state anche le evidenti manomissioni al contatore dell'energia elettrica. I tecnici dell'Enel, intervenuti sul posto, hanno appurato come i contatori registravano appena il 30% circa dei consumi reali, permettendo un enorme 'risparmio' sui costi per l'energia elettrica del locale commerciale.