News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • ROMA (ITALPRESS) – Il Presidente della Regione Siciliana Renato Schifani si piazza all’ottavo posto della Governance Poll, la classifica sul gradimento dei primi cittadini e governatori, realizzata per il ventesimo anno consecutivo dall’Istituto demoscopico Noto Sondaggi per “Il Sole 24 Ore”. Schifani raggiunge il 57%, risultando essere il governatore che ha aumentato maggiormente il proprio […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “A chi vogliamo lasciare la nostra città, i nostri quartieri, le nostre case, le nostre strade? A questa nuova peste che, sotto i nostri occhi, camuffata di normalità e di ineluttabilità, sta contagiando i nostri giovani, cioè i nostri figli e nipoti, a Ballarò come al Cep, a Bagheria come a Termini […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Una grande location per un grande appuntamento: “Il Festino” è l’evento organizzato dal Gruppo Mangia’s nello storico Palazzo Asmundo di Palermo, celebre per la sua vista esclusiva sulla Cattedrale. In occasione del 400° anniversario del Festino di Santa Rosalia, patrona di Palermo, un evento per presentare e introdurre l’estate di appuntamenti promossi […]

Cracolici - Lumia e l'agnello sacrificale...

E se Fabrizio Ferrandelli fosse l'ennesimo agnello sacrificale delle strategie del Partito Democratico o meglio di quella parte del partito rappresentata da Lumia e Cracolici, che già non scordiamo hanno immolato sull'altare un pezzo da novanta come Rita Borsellino. Se l'obbiettivo fosse pilotare la frammentazione fino all'estremo, sotto una parvenza di democrazia rappresentata dalle primarie, pur sapendo che a queste parteciperanno essenzialmente le cosiddette truppe cammellate dei singoli candidati, che oltre a non essere graditissimi ai big del PD arriverebbero a un sostanziale pareggio. Se la strategia di Lumia e Cracolici, fosse, perdere per perdere, perdiamo come diciamo noi e poi forse convergiamo tutti su un nome che mette d'accordo belli e brutti. Ma vuoi vedere che questo rischio c'è ?.

A pensarci bene, lo scontro che si paventava alle primarie, prima dell'avvento del neo agnello sacrificale Ferrandelli è e rimaneva tutto interno al PD. Chi sarebbero stati i candidati alle primarie se non fosse sceso in campo Ferrandelli? Terminelli, Faraone, e la Borsellino. Ma il pericolo per Cracolici e Lumia, era proprio rappresentato dal fatto che la Borsellino potesse vincere sui due giovani, Terminelli e Faraone ,con la conseguenza che poi il PD avrebbe dovuto appoggiare proprio lei, candidato perdente e debole, che avrebbe consegnato alle elezioni, quelle vere, se non la vittoria il ballottaggio a Orlando. Ed ecco il colpo di genio dei due: “Candidiamo uno che è giovane, rompe le scatole a Orlando che non guasta, ce lo possiamo fare fuori quando vogliamo, alla fine ha preso alle ultime comunali 2.500 voti... e se proprio poi ci dobbiamo far perdonare lo candidiamo alle regionali nel PD che tanto è li che vuole arrivare”. “Ma si, facciamole queste primarie, comunque ci contiamo , tanto i dati sull'affluenza li decidiamo noi, e poi facciamo saltare tutto , del resto più in aria di com'è, alla fine ci tiriamo fuori un “nomone” che mette tutti d'accordo”. Che ne dici? Siamo proprio due geni....