News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • MILANO (ITALPRESS) – E’ Nicole Insalaco, studentessa del corso di Laurea in Ingegneria Informatica all’Università degli Studi di Palermo, la vincitrice della sesta edizione di “Amazon Women in Innovation”, la borsa di studio promossa e finanziata da Amazon per aiutare le giovani studentesse di discipline Stem (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) a inserirsi nel settore […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Nessuno getti fango su Stromboli”. Lo dicono gli abitanti dell’isola, la cui protesta è stata raccolta dal quotidiano “La Sicilia” in edicola oggi, a proposito della fiction Rai, che sarà mandata in onda il prossimo 15 settembre, la quale durante le riprese causò un incendio che divorò l’isola. “Tutti, tranne il ministro […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Collaborazione tra Regione Siciliana e Invitalia per la realizzazione di tre nuovi ospedali a Palermo – il polo di eccellenza pediatrico, il nuovo Policlinico e l’ospedale Palermo Nord-Polo oncoematologico – e la ristrutturazione del padiglione A dell’ospedale “Cervello”, sempre nel capoluogo. Opere per un valore di 747,7 milioni di euro che rientrano […]

Comune, in diretta tivù e sul web le sedute di sala delle Lapidi. ''Nessun costo per i cittadini''

Le telecamere entrano a palazzo delle Aquile per seguire le sedute del Consiglio comunale di Palermo. A partire dalla prossima settimana infatti sarà possibile seguire i lavori di sala delle Lapidi in diretta televisiva (sul canale 195) e in streaming sul web, in seguito all'accordo raggiunto con TeleSicilia. In più, anche i palermitani che vivono in Nord America potranno seguire l'attività dei consiglieri in aula, dato che il segnale digitale dell'emittente arriva anche negli Usa.

"I cittadini avranno un nuovo strumento di conoscenza e quindi vigilanza sull'operato degli eletti, quindi un maggior controllo sul nostro operato – afferma Totò Orlando, presidente del Consiglio cittadino - Il tutto avviene a costo zero per l'amministrazione e per i cittadini: un bel risultato, se si pensa che in passato il Comune pagava circa 1.500 euro per ogni seduta ripresa dalle televisioni e trasmessa al pubblico".