News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • La tennista azzurra cede contro la rumena Cristian col punteggio di 6-3 6-2.

  • PALERMO (ITALPRESS) – L’Università di Palermo ha conferito la laurea magistrale honoris causa in “Scienze Pedagogiche” al regista televisivo Michele Guardì. La cerimonia si è svolta nella Sala Magna del Complesso Monumentale dello Steri, in piazza Marina, a Palermo. Per Massimo Midiri, rettore dell’Università di Palermo, “è una giornata importante per questo ateneo. Michele Guardì […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – Non un semplice riconoscimento per le imprese più virtuose, ma un insieme di spunti per approfondire le sfide che l’attualità richiede a manager, imprenditori e professionisti di ciascun territorio: questo il proposito di Motore Italia, la cui quinta tappa del 2024 ha visto coinvolta la Sicilia con un appuntamento al Circolo Unione […]

Gesip, accordo su cassa integrazione e prepensionamenti. Entro maggio tutti al lavoro

Cassa integrazione in deroga per quattro mesi, fino ad aprile; prepensionamenti per 352 lavoratori e per chi è inabile al lavoro; percorsi di riqualificazione professionale. Sono i punti salienti dell'accordo che è stato siglato tra il Comune di Palermo e i sindacati per la vertenza Gesip.

 

Tutte azioni – precisano da Palazzo delle Aquile - "convenute con il ministero del Lavoro e l'Inps" e che coniugano "diritto al reddito e dovere di produttività, responsabilità verso i lavoratori".

"I dettagli dell'accordo siglato con le organizzazioni sindacali  - sottolinea il sindaco Leoluca Orlando - mostrano chiaramente che quello per cui stiamo lavorando è un sistema di interventi attivi che mira  a dare garanzie di reddito alle famiglie dei lavoratori e, allo stesso tempo, permettere l'impiego produttivo di queste maestranze. La città ha bisogno che questi lavoratori tornino al più presto a svolgere importanti mansioni e servizi. Finalmente, con la collaborazione dei sindacati e con l'intesa fra tutti i soggetti istituzionali coinvolti, questo traguardo sembra possibile e vicino".

Questi i dettagli dell'accordo, come reso noto dal Comune.

"In particolare, si è individuata una prima fase di verifica della possibilità di ridurre il numero dei lavoratori complessivamente in carico, avviandone una parte alla pensione entro il mese di aprile 2014, previa verifica del possesso dei requisiti e un percorso di mobilità extra aziendale con accesso all'Aspi per dodici mesi. Il monitoraggio sarà effettuato per tutti i lavoratori, uomini e donne, nati prima del 1954, per verificare, per ognuno di essi, nell'arco temporale di un triennio complessivo, quanti maturino i requisiti pensionistici nel periodo.

La società ha già trasmesso all'Inps i nominativi di 325 lavoratori e lavoratrici che potrebbero rientrare in questa fattispecie, al fine di verificare la posizione contributiva di ciascuono.

Una verifica ulteriore del piano di azione per la soluzione della crisi Gesip riguarderà il personale in condizione di inabilità tale da giustificare l'accesso al trattamento pensionistico di inabilità. In tal senso, al tavolo presso il ministero del Lavoro, la direzione centrale Inps ha dato disponibilità a rivedere quei casi che possano dar luogo al trattamento pensionistico.

La società Gesip sta contemporaneamente avviando un auditing interno per verificare la presenza di tali requisiti per avviare i lavoratori interessati alla prevista visita presso le sedi Inps.

Le due fasi dovrebbero essere completate entro la fine del mese di febbraio e nelle more i lavoratori dovrebbero accedere al trattamento di integrazione salariale in deroga, per cui la Gesip ha già fatto richiesta lo scorso 5 gennaio per quattro mesi.

Il Comune di Palermo si è impegnato a presentare dei progetti di utilizzazione dei lavoratori, secondo l'art. 7 del D.Lgs 468/97 per un massimo di 20 ore settimanale ciascuno e per soddisfare esigenze funzionali per la gestione di servizi essenziali, alcuni dei quali svolti precedentemente dal personale Gesip, sulla base del contratto di fornitura di servizi.

Il Comune di Palermo, in accordo con Stato e Regione, integrerebbe le risorse destinate alla Gig coopartecipando con la quota indennitaria della misura di sostegno al reddito, restando a carico dello Stato con la contribuzione e l'assegno per il nucleo familiare.

L'intervento, in tal senso, potrebbe essere ipotizzato per un periodo, fino alla durata prevista dalla legge 92/2012 di funzionamento della deroga.

La Gesip predisporrebbe, ad integrazione della domanda di CIG in deroga presentata, l'estensione della richiesta di trattamento per l'intero anno 2013.

Le modalità di erogazione del trattamento opererebbero sulla base di un accordo tra i soggetti istituzionali coinvolti Stato, Regione e Comune ed il pagamento dell'indennità verrebbe effettuata dall'Inps, previo versamento del Comune della quota di cofinanziamento.

Il Comune di Palermo, contestualmente, avvierà un monitoraggio tra tutte le società partecipate la fine di definire il possibile tourn-over del personale delle stesse per raggiunti limiti di età, oltre a verificare, sulla base dello sviluppo di alcune attività in corso, quali esigenze di personale possano sorgere durante il periodo di cui sopra.

Sulla base delle risultanze dei dati ricevuti e dei profili professionali occorrenti, si avvieranno iniziative di politiche attive che prevedano l'inserimento dei lavoratori in percorsi formativi anche in affiancamento per la copertura dei ruoli che progressivamente dovessero mancare nelle varie società.

Entro il 2 maggio il personale dovrebbe essere tutto impegnato".

Leggi le altre news: www.palermoreport.it