News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – “E’ stata una festa popolare, è stata una festa offerta ai tanti turisti in visita a Palermo, il Quattrocentesimo Festino di Santa Rosalia è stata la festa della città. Ripercorrendo la serata di ieri, è ancora forte l’emozione provata nel corso di questa edizione che, sono certo, rimarrà nella memoria dei tanti […]

  • ROMA (ITALPRESS) – Il Presidente della Regione Siciliana Renato Schifani si piazza all’ottavo posto della Governance Poll, la classifica sul gradimento dei primi cittadini e governatori, realizzata per il ventesimo anno consecutivo dall’Istituto demoscopico Noto Sondaggi per “Il Sole 24 Ore”. Schifani raggiunge il 57%, risultando essere il governatore che ha aumentato maggiormente il proprio […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “A chi vogliamo lasciare la nostra città, i nostri quartieri, le nostre case, le nostre strade? A questa nuova peste che, sotto i nostri occhi, camuffata di normalità e di ineluttabilità, sta contagiando i nostri giovani, cioè i nostri figli e nipoti, a Ballarò come al Cep, a Bagheria come a Termini […]

Caso Messineo-Maiolini, il Csm convoca i pg di Palermo

 

I quattro procuratori aggiunti di Palermo saranno ascoltati dalla prima commissione del Csm per il caso "Messineo-Maiolini". 
L'audizione si terrà martedì. A essere ascoltati saranno Vittorio Teresi, Leonardo Agueci, Maurizio Scalia e Teresa Principato. Non ci saranno invece Ignazio De Francisci e Antonio Ingroia. Le audizioni serviranno per ricostruire la presunta fuga di notizie in favore dell'ex manager di Banca Nuova, Francesco Maiolini.

Indagato per usura bancaria e intercettato nell'ambito di un'altra inchiesta per riciclaggio, Maiolini, attuale presidente dell'Irfis, venne a conoscenza di particolari dell'indagine che in teoria non avrebbe dovuto apprendere; a fornirglieli, secondo la Procura di Caltanissetta, sarebbe stato proprio il capo della Procura di Palermo, Francesco Messineo. Gli atti a carico del procuratore furono raccolti a Palermo da giugno in poi e mandati ai colleghi nisseni ai primi di novembre, su iniziativa di Ingroia, alla vigilia della sua partenza per il Guatemala. Sul presunto "ritardo" nella trasmissione si è mosso anche il Pg della Cassazione, che ha avviato a sua volta proprie verifiche. Il Csm guarda invece al comportamento di Messineo, indagato a Caltanissetta. Il capo della Dda si presento' all'interrogatorio con un biglietto del collega di Caltanissetta, Sergio Lari, per sostenere che fu lui a chiedergli notizie su Maiolini. Lari ha smentito, ma si è astenuto dal coordinamento dell'indagine, affidato pertanto al procuratore di Catania, Giovanni Salvi.

Leggi le altre news: www.palermoreport.it