News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – Monte Pellegrino avrà una nuova illuminazione. Un nuovo impianto ad alta efficienza energetica che sostituirà quello esistente, non funzionante perchè obsoleto e danneggiato dagli incendi, con lampade a led di ultima generazione, significative riduzioni delle emissioni climalteranti e miglioramento delle condizioni di sicurezza. L’area di interesse storico, naturalistico e turistico verrà così […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “Registro con notevole soddisfazione i dati forniti dal Rapporto Almalaurea 2024 che confermano l’efficacia delle nostre strategie per garantire possibilità di lavoro qualificato ai nostri giovani laureati”. Così Massimo Midiri, rettore dell’Università di Palermo, commentando i dati del XXVI Rapporto su Profilo e sulla Condizione Occupazionale dei Laureati presentati dal Consorzio Interuniversitario […]

  • CATANIA (ITALPRESS) – Consegnata la prima tratta del raddoppio ferroviario tra le stazioni di Catania Bicocca e Catenanuova, realizzato in Sicilia da Webuild per conto di RFI, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS. Il progetto complessivo, che ha raggiunto l’83% dei lavori, come si legge in una nota, permetterà di incrementare i treni […]

Ars. Via libera alla proroga dei precari della Regione, dopo stop del commissario dello Stato

L'Ars rimedia, per ora almeno in parte, all'impugnativa del commissario dello Stato sulla proroga dei precari. A Sala d'Ercole è passato - nella seduta odierna con 56 voti favorevoli su 56 deputati presenti – il disegno di legge proposto dalla giunta di Crocetta, con il quale vengono prorogati fino ad aprile i 650 precari della Regione siciliana. Per la proroga dei Co.Co.Co. si aspetta, invece, un disegno di legge ad hoc.

Il commissario dello Stato aveva bloccato pochi giorni fa il primo articolo del testo rilasciato dall'aula poco prima la chiusura dell'anno scorso, motivando che la competenza riguardo appunto i lavoratori con contratti subordinati spettava allo Stato; nello specifico, lo stop ha riguardato 45 professionisti impegnati nel dipartimento Territorio e Ambiente, la cui proroga verrà sanata al più presto da Palazzo dei Normanni con una procedura d'urgenza.

Nel frattempo erano stati bloccati pure i precari regionali, che pur non rientrando nella categoria presa in esame dal commissario, sono dovuti ripassare dal via in quanto inclusi nell'articolo 1 della proroga, quello incriminato.