News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • PALERMO (ITALPRESS) – “E’ stata una festa popolare, è stata una festa offerta ai tanti turisti in visita a Palermo, il Quattrocentesimo Festino di Santa Rosalia è stata la festa della città. Ripercorrendo la serata di ieri, è ancora forte l’emozione provata nel corso di questa edizione che, sono certo, rimarrà nella memoria dei tanti […]

  • ROMA (ITALPRESS) – Il Presidente della Regione Siciliana Renato Schifani si piazza all’ottavo posto della Governance Poll, la classifica sul gradimento dei primi cittadini e governatori, realizzata per il ventesimo anno consecutivo dall’Istituto demoscopico Noto Sondaggi per “Il Sole 24 Ore”. Schifani raggiunge il 57%, risultando essere il governatore che ha aumentato maggiormente il proprio […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – “A chi vogliamo lasciare la nostra città, i nostri quartieri, le nostre case, le nostre strade? A questa nuova peste che, sotto i nostri occhi, camuffata di normalità e di ineluttabilità, sta contagiando i nostri giovani, cioè i nostri figli e nipoti, a Ballarò come al Cep, a Bagheria come a Termini […]

Anello ferroviario, si ricomincia. In tre anni, tre nuove stazioni

 Riprenderanno nelle prossime settimane i lavori per la chiusura dell'anello ferroviario di Palermo. Ad annunciarlo il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao, nel corso di un incontro con la stampa. Sembra quindi scongiurato lo stop ai lavori, determinato da problemi di natura economica.

"Abbiamo messo insieme – spiega Orlando - il Comune, la Regione e le Ferrovie. In questa vicenda la collaborazione istituzionale ha permesso un grande risultato. Si era persa un'opera e si erano persi dei finanziamenti, ma grazie a un importante lavoro fatto dagli uffici tecnici del Comune e della Regione, con la collaborazione di RFI, si è recuperata un'opera, si sono recuperate importanti risorse comunitarie".

L'importo totale dei lavori sarà di 115 milioni di euro. Di questi, 45 saranno a carico dello Stato e il resto a carico dell'Ue. Mentre Palazzo delle Aquile affronterà una spesa di 250 mila euro.

Secondo quanto annunciato stamani, entro 3 anni si completerà il primo lotto con la realizzazione di tre nuove stazioni (Porto, Politeama, Libertà). Un cronoprogramma preciso, che prevede la realizzazione delle tre stazioni a distanza di circa un anno l'una dall'altra.
Una volta a regime, la metropolitana leggera potrà trasportare oltre 8.200 passeggeri. In questo modo sarà possibile ridurre il carico sul trasporto gommato, con vantaggi anche in termini di tutela ambientale e riduzione dell'inquinamento. I vagoni ferroviari saranno attrezzati per il trasporto di bici, dettaglio che si ricollega all'intenzione dell'amministrazione cittadina di dotare la città di una rete di piste ciclabili.

"Questa vicenda – sottolinea Armao - rischiava di essere un grande flop fino a qualche mese fa, e invece deve diventare buona pratica per altre importanti infrastrutture. Dopo una querelle lunghissima, con una causa durata oltre due anni, si è arrivati all'aggiudicazione dell'appalto per 76 milioni di euro. Si sperava a quel punto che in sede esecutiva si potesse partire. Ma in sede esecutiva si è scoperto che serviva il doppio dei fondi: il rischio è stato, ovviamente, che saltasse l'opera e si perdessero i fondi europei. Un confronto serrato ha condotto ad abbassare fortemente queste pretese economiche e il negoziato ha sortito l'effetto che speravamo: i 27 milioni aggiuntivi sono stati recuperati dai fondi PO FESR".