Stop ai Gazebo in città il Consiglio Comunale approva il nuovo regolamento. Ma siamo sicuri che stiamo seguendo le priorità giuste?

 

L'accesa discussione sui gazebo che, non senza polemiche, ha tenuto banco per mesi in città potrebbe essere giunta al proprio culmine. L'era dei gazebo è finita, il Consiglio Comunale ha di fatto approvato, finalmente, il nuovo regolamento sulle strutture che bar e ristoranti potranno mettere nei marciapiedi antistanti ai propri esercizi commerciali. Basta strutture rigide e ingombranti. Sulla vicenda esprime grande soddisfazione il primo cittadino:"Il Consiglio comunale ha così impresso una svolta fondamentale per la vivibilità e lo sviluppo economico della città. Quello approvato è un altro atto regolamentare che dà un quadro di riferimento certo per salvaguardare la vivibilità e favorire lo sviluppo economico di una città che ora sarà più bella".
Soddisfatta anche Giovanna Marano, assessore alle Attività produttive, la quale afferma: "Conquesto Regolamento la città comincia ad imparare a cambiare se stessa. L'obiettivo del decoro urbano è uno dei fattori di cambiamento a cui il regolamento s'ispira. Per questo il mio infinito grazie al Consiglio Comunale, ai dirigenti che hanno contribuito a questo successo, perché a Palermo da oggi ci sarà un po' più di normalità".
 

Alla soddisfazione dei nostri amministratori, che a quanto pare dell'estetica fanno un fatto sostanziale, sempre con la nostra benevola nota polemica, ricordiamo che: se di decoro e decenza si deve parlare nella nostra città, certamente giusto è avere un regolamento sulle sedute esterne degli esercizi di mescita, ma un altro fattore " estetico" che ci sembra risaltare un po' più agli occhi potrebbe ad esempio essere, il totale stato di degrado e abbandono di ogni singola aiuola, di ogni marciapiede, di ogni benedetto perimetro stradale che non riesce ad essere esente da sporcizia ed erbacce ormai alte un metro. Così come ad esempio decoroso sarebbe avere cestini getta carta per strada, qualche panchina e cassonetti dell'immondizia decorosi e non distrutti, ammaccati, sporchi e inavvicinabili per il degrado generale che li ricopre. Anche nel decoro e nella decenza forse è il caso di dare una scala di priorità, perchè se si perdono le priorità si perdono anche i giusti obiettivi. Sgombrare i marciapiedi si, ma poi non si ci deve vergognare del fatto che sui quesi stessi marciapiedi non si riesce a camminare con decenza...

 

Commenti  

 
#3 Stop ai Gazebo in città il Consiglio Comunale approva il nuovo regolamento. Ma siamo sicuri che stiamo seguendo le priorità giuste?google plus age 2014-09-11 05:53
Yesterday, while I was at work, my cousin stole my apple ipad and
tested to see if it can survive a forty foot drop, just so she can be a
youtube sensation. My apple ipad is now broken and she has 83 views.
I know this is totally off topic but I had to share
it with someone!
 
 
#2 RE: Stop ai Gazebo in città il Consiglio Comunale approva il nuovo regolamento. Ma siamo sicuri che stiamo seguendo le priorità giuste?Luigi Cento 2014-09-05 10:55
E' solo una presa in giro. Non è certo la sostituzione dei gazebo coi dehor che fa la differenza. La domanda è la seguente: è giusto che i ristoranti restringano, se non addirittura invadano del tutto (come spesso accade) i marciapiedi pubblici. A avviso della maggior parte della gente no! La pubblica amministrazione dovrebbe limitarsi ad autorizzare solo discreti ombrelloni e tavolini all'aperto estivi esclusivamente ai bar siti nelle grandi piazze o strade. In un'ottica che consenta al cittadino, così come o al turista, di vivere la città all'aperto e di poter gustare una granita in piazza di fronte ad un monumento o panorama. Tutt'altro è invece l'installazione invernale di finte strutture mobili (che di fatto sono permanenti e chiuse sui cinque lati, se pur da teloni) che configura solo una forma di prepotenza e di scroccamento da parte di chi, pur prendendo in locazione un locale di 20mq, vuole ampliarlo a 100mq. Senza alcun beneficio per la collettività e per il cliente stesso che viene accolto in un ambiente che rappresenta solo una insignificante estensione dell'interno del locale motivata da ragioni di ampliamento di spazio.
 
 
#1 RE: Stop ai Gazebo in città il Consiglio Comunale approva il nuovo regolamento. Ma siamo sicuri che stiamo seguendo le priorità giuste?Pietro Bolenares 2014-09-04 10:05
L'assunto dell'articolo, secondo il quale il decoro urbano non può che essere "onnicomprensiv o", è del tutto condivisibile. Ma, mi chiedo, le nuove strutture che dovrebbero sostituire i gazebo consentiranno la fruizione dei marciapiedi ai pedoni, o questi ultimi - secondo una "scala darwiniana" di cui costituiscono lo scalino più basso - saranno ancora costretti a soggiacere alle "superiori esigenze" dei signori commercianti?
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna