Palermo avviato il programma "Città Metropolitane 2014/2020"

 

Palermo avviato il programma  "Città Metropolitane 2014/2020" Previsti 80-100 milioni euro da utilizzare per la riqualificazione della Costa Sud, della città, oltre a specifiche azioni per il miglioramento della mobilità sostenibile, riduzione dei consumi energetici ed emissioni inquinanti e inclusione sociale per i segmenti di popolazione più fragile e per aree e quartieri disagiati. Questo è in sintesi il programma presentati in conferenza stampa dal Sindaco Leoluca Orlando nel corso di una conferenza stampa, a Villa Niscemi, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, larga parte della Giunta, con il vice sindaco Cesare Lapiana, gli assessori Luciano Abbonato, Tullio Giuffrè, Agnese Ciulla, Marco Di Marco e Agata Bazzi e Paolo Basile, responsabile dell'area Fondi strutturali del Comune. Il Pon Metro, avviato dal Ministero per lo Sviluppo Economico, attraverso il dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economico, ha come obiettivo quello di promuovere servizi per i cittadini e rilancio della città come di motore dello sviluppo in alcune realtà urbane che maggiormente possano giocare un ruolo di rafforzamento della competitività e capacità di innovazione del paese.
"L'Amministrazione comunale – ha dichiarato Orlando - è uscita dal tunnel dissesto finanziario e adesso può cominciare a programmare il futuro, grazie alle risorse europee. Siamo una città metropolitana, la prima d'Italia che ha presentato nei tempi previsti un programma che consente di coniugare l'innovazione della città che si usa definire 'smart city' con l'inclusione sociale e che riguarda tutta la fascia che va dal centro storico e comprende l'intera Costa Sud. Questa zona – ha aggiunto il Sindaco - è destinata a diventare la nuova Mondello".
"Queste risorse – ha spiegato il Sindaco Orlando - si riferiscono alla programmazione 2014/2020. E a soli tre mesi dall'inizio del 2014 noi siamo già pronti con programmi, la gran parte dei quali, circa il 50% sono esecutivi e quindi immediatamente da poter essere messi a bando. E' la conferma – ha concluso il Sindaco - che quando le amministrazioni comunali sono messe in condizione di avere rapporti diretti con le risorse europee senza subire mediazioni regionali e i ritardi della burocrazia, arrivano i risultati". Maggiori dettagli nel quadro riepilogativo degli interventi Pon
Nello specifico il Pon Metro Palermo intende intervenire presso l'area della Costa Sud (Foro Italico, Romagnolo, Bandita, Acqua dei Corsari) con ricadute sui comuni limitrofi (Ficarazzi e Villabate) che, per ubicazione, configurazione, criticità e opportunità, necessitano di azioni mirate e integrate: Area Territoriale Integrata 3 (Maredolce, Brancaccio, Bandita) e Area Territoriale Integrata 6 (Gasometro, Macello e Romagnolo). Previsti, inoltre, il ridisegno e la modernizzazione dei servizi urbani per i residenti e gli utilizzatori delle città, la cosiddetta "smart city" con azioni di mobilità e logistica sostenibile e risparmio energetico per abbattere i costi di gestione e le emissioni inquinanti. E azioni di inclusione sociale per i segmenti di popolazione più fragili e per aree e quartieri disagiati, la cosiddetta "social innovation": ossia azioni di sostegno alle politiche sociali, attraverso il rafforzamento degli strumenti ordinari esistenti, (servizi per infanzia e gli anziani non autosufficienti) e azioni di contrasto alla povertà e al disagio (disagio abitativo, disagio occupazionale, esclusioni relazionali/culturali per target di popolazione emarginata, abbandono scolastico, diffusione della legalità e sicurezza degli spazi pubblici).

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna