Muos. Figuccia: “E se Crocetta lo avesse venduto per un posto di Sottoqualcosa?''

 

Vincenzo FigucciaNon si arrestano le polemiche attorno al Muos. Ad incalzare adesso è Vincenzo Figuccia, Vincenzo Figuccia, vice capogruppo del Pds-MpA all'Ars: ""L'ultima sparata del Presidente Crocetta è che dietro il movimento No Muos ci sarebbe la mafia, che, come tutti sanno, è sempre e da sempre impegnata per tutelare le riserve naturali e impedire che in Sicilia si facciano mega appalti miliardari!"

"Ancora una volta Crocetta gioca con le parole e con i fatti per nascondere la verità: è stato lui che ha revocato la propria revoca, il giorno prima che i Giudici Amministrativi si pronunciassero. Questa fretta non si spiega apparentemente in alcun modo se non con una sola ragione: il Presidente della rivoluzione annunciata e mai compiuta ha chiaro di non avere alcuna maggioranza parlamentare per portare avanti suoi strampalati piani e sta già preparando il proprio salvagente: un posto di sottosegretario o sottoqualsiasicosa pur di aver garantita la pensione."

Figuccia accusa il Governatore di star lavorando solo per la propria visibilità mediatica, in vista dell a inevitabile fine della legislatura.
"Di fronte ad una crisi senza precedenti sul piano economico, con migliaia di persone al di sotto della soglia di povertà e di fronte ad una crisi istituzionale lampante nei numeri e nell'inefficacia dell'azione di governo, Crocetta continua ogni giorni a cercare disperata visibilità mediatica con sparate sempre più grosse, convinto che questo gli possa garantire un salvacondotto alle prossime imminenti elezioni con qualche posto blindato."
"In questa prospettiva - conclude Figuccia - a Crocetta non serve e non importa durare ancora molto, tanto le elezioni si fanno sempre più vicine e l'unica cosa che conta è esser visibili, indipendentemente dai danni che si stanno arrecando alla Sicilia e ai siciliani.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna