La Regione cerca esperti esterni nonostante gli oltre 20mila dipendenti

 

La Regione Siciliana è la regione con più dipendenti in base alla propria popolazione d'Italia, oltre 20 mila unità. È difficile pensare, credere, che in una così folta schiera di assunti non si riescano mai a trovare le competenze necessarie ad assolvere, secondo le esigenze, competenze specifiche. Carenza che di fatto continua a foraggiare il mercato delle consulenze esterne. L'ultimo caso emblematico è quello riferito al bando finanziato dalla comunità europea nei rapporti tra la Sicilia e l'Isola di Malta. Nello specifico quello in capo al dipartimento regionale infrastrutture che ha lo scopo di implementare e migliorare l'asse di collegamento con l'Isola maltese. Non volendo entrare nel merito di una così tanto strategica collaborazione tra le due isole... la Regione Siciliana ha bisogno di cinque tra architetti e ingegneri competenti nel settore trasporti e, nonostante nutra già un dipartimento specifico, quello delle infrastrutture, non riesce a trovare al proprio interno le figure professionali necessarie. Ed ecco che i 75 mila euro per 5-10 mesi di lavoro messi a disposizione per i professionisti andranno a competenze esterne alla regione. Cè sempre da chiedersi se non sarebbe, in un ottica di programmazione seria, investire qualche euro per formare professionalmente figure già interne alla regione che, oltre ad incrementare il valore del proprio personale, potrebbe risparmiare un bel po di soldi...

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna