Assenze per malattie, Crocetta abbassa il tono e riprende la conduzione: “Nessun aumento nel 2013”

crocetta3Da abile conduttore Crocetta non tarda a rispondere alle notizie dell'ultima ora sull'aumento dei tassi di assenteismo dei dipendenti della Regione Siciliana. In una nota congiunta del Presidente e dell'assessore alla Funzione Pubblica, Crocetta riprende la conduzione del programma e con il suo "megafono" titola: "Nessun aumento di assenze per malattia nel 2013". Si, perchè non ci sta ad incassare la critica il governatore e così chiosa Patrizia Valenti - intervenuta poche ore prima sullo stesso argomento - e spiega: "Il confronto effettuato tra le presenze del primo trimestre del 2013 e l'ultimo del 2012 appare inopportuno in quanto questo va fatto sempre in termini percentuale, considerando il numero dei dipendenti che risulta variabile poichè, da un lato non tutti i dipartimenti erano registrati sul sito nel quale vengono immessi i dati sulla rilevazione, e dall'altro, il numero dei dipendenti oscilla per i naturali pensionamenti". Secondo i dati pubblicati stamane, infatti, a gennaio sono state registrate 18.546 giornate di assenza e 18.764 a marzo con un picco di 20.440 a febbraio. "Faremo dei controlli – aveva commentato poco prima l'assessore Valenti – stiamo per questo lavorando a un piano generale di ottimizzazione delle risorse per il personale per cercare di ricavare le somme necessarie a intensificare le visite e i controlli".

E dunque i controlli sono stati fatti ma la percentuale di assenteismo, seppur non in incremento, è comunque alta e per questo si cercherà di affrontare la questione nel tentativo di ridurre la spesa pubblica: "In ogni caso la Regione intende intensificare i controlli per le assenze dovute a malattia e sta lavorando con l'Asp per riuscire ad avere le visite fiscali a costo zero per la Regione – sottolinea governatore e assessore - questo grazie all'utilizzo di medici del servizio sanitario, appositamente dedicati a tale scopo. Ciò – conclude la nota - comporterà un consistente risparmio di spesa per il settore pubblico e sopratutto un notevole snellimento delle procedure amministrative"

Articoli correlati: Alla Regione sempre più assenti per malattia, Valenti: 'Avvieremo verifiche'

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna